Edizione:

Aggiornato il:17 Luglio 15:39.

scritta banner

 
 

In attesa il raduno dei Sommadossi - Ranzo

190423 Sommadossi 2Sabato 14 settembre 2019 si terrà a Ranzo il primo raduno dei Sommadossi.

RANZO - Il cognome Sommadossi è nato a Ranzo verso la metà del 1500. Pietro Gendroni, nato a Ranzo intorno al 1530, abitava nella casa in cima al dosso che appare a chi sale da Castel Toblino lungo la Valle di Ranzo. Probabilmente da secoli, quando ancora si parlava un latino che si sarebbe trasformato in volgare e quindi in italiano, questa località era detta Summa Dossi; ancora oggi il toponimo e la via che lo percorre si chiama Somados. Così i figli di Pietro, nati quando da noi si formavano i primi cognomi, furono battezzati con il cognome derivato dal soprannome del padre, Pietro detto El Somados. Per cinque generazioni, circa un secolo e mezzo, i Sommadossi rimasero tutti in paese. Nel 1703, durante la guerra di successione spagnola, portata nei nostri paesi dal generale francese Vendôme, a Ranzo si combatté la più cruenta battaglia della breve (per il Trentino) guerra. Il paese fu bruciato e raso al suolo. Giuseppe Sommadossi fu l’unico paesano morto in battaglia, ma nei mesi successivi ben 25 adulti, su un totale di circa 100 abitanti, morirono di fame e di stenti. Il padre di Giuseppe si chiamava Bartolomeo e aveva altri 2 figli sposati: Domenico e Simone. Ognuno dei 3 chiamò il primogenito, com’era prassi, col nome del nonno, Bartolomeo. Così, per distinguere i cugini nacquero 3 soprannomi, 2 ancora in uso a Ranzo: Mozi, Mori e Podestà. Podestà si estinse nel giro di poche generazioni. Un altro soprannome, Ghisloti, era già presente dalla generazione precedente e l’ultimo, Parisini, derivò da Paride (Paris in latino), vissuto all’inizio del 1700. Causa la difficile situazione in cui si trovava il paese, due dei giovani sopravvissuti si trasferirono in valle: Pietro dei Mori a Padergnone e Giovanni Antonio dei Ghisloti a Castel Toblino. Il primo Sommadossi di Padergnone fu Domenico, nato nel 1706, figlio di Pietro; la prima di Castel Toblino fu Maria Elisabetta, 1707, figlia di Govanni Antonio. Cominciò così la “diaspora” dei Sommadossi. I Ghisloti da Castel Toblino si sparsero in tutto il Trentino e in buona parte dell’Italia del Nord. I Mori si insediarono a Padergnone, dove ancora sono numerosi, e anch’essi in seguito emigrarono nel Nord Italia e in Argentina. I Sommadossi di Ranzo restarono a vivere in paese a lungo, fino verso la metà del 1800, quando alcuni emigrarono in Argentina. Verso la fine del 1800, un paio di famiglie dei Parisini si trasferirono alle Sarche dove hanno dato origine ai Sommadossi “Casaloti” e “Felizioti”.Un discendente dei Ghisloti, Lorenzo Sommadossi, emigrato da Torbole in Australia, qualche anno fa ha creato il Gruppo Sommadossi su Facebook, attualmente composto da 148 membri. L’anno scorso ha lanciato l’idea di un raduno dei Sommadossi da tenersi a Ranzo il 14 settembre del 2019. I Sommadossi di Ranzo, anche quelli di mamma Sommadossi come me, si stanno organizzando per realizzare questo evento e per renderlo memorabile. Abbiamo già tenuto una prima riunione con la presenza di Nicoletta Sommadossi di Bolzano, nominata da Lorenzo segretaria del raduno. Si è già formato un comitato che si ritroverà a scadenze sempre più frequenti per coordinare tutte le attività necessarie alla buona riuscita dell’evento. Hanno dato la loro disponibilità i Gruppi Anziani e Alpini del paese. La Pro Loco è in fase di rinnovo ma sicuramente non mancherà di dare il suo supporto. Si accettano consigli e suggerimenti da parte di chiunque, anche non Sommadossi.

190423 Sommadossi 1

Nelle foto: la prima immagine rappresenta Mansueto Sommadossi, emigrato in Argentina verso il 1880, capostipite di numerosa discendenza. Forse qualcuno sarà presente al raduno.

La seconda fotografia ritrae la contessa di Toblino in visita alla Famiglia Cooperativa di Ranzo nel 1901. La casa sulle cui scale sta in posa con il numeroso seguito e con la presenza di alcuni ranzesi, è dei Sommadossi Mozi.

itenfrdeplptrorues

Prossimi eventi

18 Lug
CAVEDINE- Filò d'arte e cultura
18 Lug 2019 20:30 - 21:30
19 Lug
VIGO CAVEDINE - I suoni del tempo
19 Lug 2019 21:00 - 22:00
21 Lug
LAGO CAVEDINE - Esercitazione antincendio
21 Lug 2019 08:30 - 12:00
21 Lug
MARGONE - Festa dell'ospite e corsa
21 Lug 2019 10:00 - 17:00
22 Lug
CAVEDINE - Filò d'arte e cultura
22 Lug 2019 20:30 - 21:30
26 Lug
Stravinario - Stravino
26 Lug 2019 20:00 - 28 Lug 2019 21:00

Notizie Regionali

16 Lug 2019 - Pegasomedia
«Trento Bondone», una macchina complessa - Trento

La Scuderia Trentina puntualizza alcuni aspetti. Non c'è dubbio. La 69ª edizione della «Trento Bondone» [ ... ]

12 Lug 2019 - Comando Truppe Alpine
Nuova sezione sportiva alpina - Brunico

Inaugurata la sezione sportiva Esercito “Alto Adige”.

11 Lug 2019 - Pintarally Motorsport
Pintarally a podio con 8 piloti. Ghezzi terzo assoluto.

Gara di casa la Trento Bondone per la Pintarally Motorsport che schiera al via di questa 69esima edizione [ ... ]

09 Lug 2019 - A.Severin
Escursione storico/culturale - Vigo Lomaso

Nonostante il modesto acquazzone delle 16,30 l'escursione programmata dall'Associazione culturaleMadruzzo.500 [ ... ]

Nazionali

11 Lug 2019 - Comando Truppe Alpine
Esercitazione alpina internazionale - Auronzo di Cadore (BL)

Gli alpini alle Tre Cime di Lavaredo. Le Truppe Alpine in esercitazione internazionale in Veneto.

11 Lug 2019 - Gustavo Vitali
La XXII edizione dei Campionati del Mondo di deltaplano è pronta a spiccare il volo.

Per la quarta volta l’Italia ospita la massima competizione mondiale dopo quelle del 1999, 2008 e del [ ... ]

Fuori Valle

24 Ago
LAGO DI CALDONAZZO - Trentino Swimrun Weekend
24 Ago 2019 10:00 - 25 Ago 2019 13:00
8 Set
AVIO - Palio delle Botti
8 Set 2019 11:00 - 18:30
15 Set

Frase del giorno

Ricorda che non ottenere quel che si vuole può essere talvolta un meraviglioso colpo di fortuna.
Dalai Lama
 

Menu utente