Edizione:

Aggiornato il:16 Settembre 08:57.

scritta banner

 
 

Che gita...indimenticabile ! Mantova

190415 Mantova 3Circolo pensionati e anziani di Padergnone in gita il 7 aprile 2019 a Mantova con tanto di navigazione fluviale.

MANTOVA - E' un importante centro artistico, culturale e architettonico in cui da sempre la storia si confonde con leggenda, rendendola senz'altro una delle mete più affascinanti del Nord-Italia da visitare. Inoltre non bisogna trascurare nemmeno il territorio mantovano che con le sue specialità culinarie e i suoi panorami fluviali e lacustri offrono sempre delle atmosfere suggestive. E' proprio per questi aspetti che abbiamo organizzato una gita, la prima domenica di aprile, per i nostri soci, che potesse presentare all'interno della stessa spazi culturali, eventi gastronomici e momenti rilassanti. Siamo partiti in 50 soci , di buon mattino alle 7.30 nel piazzale antistante la Cantinota di Padergnone. Arrivati a Mantova, attorno alle 10, abbiamo fatto conoscenza con Cecilia, preziosa guida che con la sua simpatia e professionalità ci ha accompagnato a conoscere alcuni dei principali monumenti della città di Mantova. Sicuramente valeva la pena di visitare il palazzo Ducale, fulcro del potere della signoria dei Gonzaga. Un complesso ricco di fascino ed arte, all'interno del quale hanno lavorato alcuni dei più grandi maestri dell'arte italiana come l'allievo prediletto di Raffaello, Giulio Romano, Pisanello, Perugino e Andrea Mantegna. In particolare, quest'ultimo decorò, proprio all'interno di Palazzo ducale, anche lo studiolo di Isabella d'Este, moglie di Francesco Gonzaga, amante delle arti e donna di grande influenza nel Rinascimento. Quindi abbiamo visto la presunta dimora di Rigoletto, uno dei più originali protagonisti delle opere di Verdi, la cui statua statua bronzea è posta nel piccolo cortile interno. Abbiamo poi proseguito con la basilica di S. Andrea, famosa sia perchè la si crede edificata sul punto in cui Longino abbia nascosto il sangue di Gesù Cristo dopo averlo ferito con la sua lancia, sia perchè riprogettata nella seconda metà del XV secolo da Leon Battista Alberti. Siamo inoltre rimasti colpiti dall'imponenza palazzo della Ragione, edificio in cui un tempo si amministrava la giustizia, e che, con la sua struttura trecentesca, domina la piazza centrale. Al suo fianco svetta la Torre dell'orologio: edificata nel 1472 viene così chiamata per la presenza dell'antico orologio realizzato da Bartolomeo Manfredi (meccanico, matematico e astrologo alla corte dei Gonzaga) il cui quadrante indica le ore, contrassegnate da numeri romani, e riporta altre indicazioni come i segni zodiacali, le ore planetarie e le fasi della Luna. Dopo la mattinata trascorsa ad ammirare monumenti e opere d'arte, verso mezzogiorno ci siamo concessi una meritata pausa pranzo al ristorante “Tortelli and Friends”. Il menù, ricco e particolarmente adatto a ricaricare le batterie, prevedeva un abbondante antipasto di salumi mantovani accompagnato da mostarde, scagliette di grana padano e focaccia mantovana; un bis di primi composto di tortelli di zucca e maccheroncini con stracotto; a seguire arrosto di maialino al pepe verde come secondo; e insalata mista e patate al forno come contorno. Infine, una degustazione di torta sbrisolona e un buon caffè. Il tutto accompagnato dalle bevande a scelta tra acqua gasata o naturale e tra vino bianco o rosso. Ci siamo ritrovati dopo la “pausa pranzo” presso il pontile Navi di Andes, pronti a imbarcarsi sulla motonave per una rilassante crociera attraverso le Valli del fiume Mincio e dei tre “Laghi di Mantova” (il lago superiore, il lago di mezzo e il lago inferiore). A Governolo è ubicata la conca di navigazione che consente al battello di abbassarsi/alzarsi per superare il dislivello di alcuni metri esistente tra Po e Mincio .E' stata un’occasione per fare un tuffo nella natura, respirare aria buona e ammirare molti paesaggi lacustri suggestivi e particolari. Purtroppo non abbiamo potuto ammirare le isole di ninfee (troppo presto per la fioritura) e i saliceti arborei spontanei esistenti lungo il corso del Mincio. Lo sbarco a Sacchetta dopo 2 ore e ½ attorno alle 17,45. Qui abbiamo ritrovato il pullman con il nostro bravissimo e simpatico autista Vincenzo e iniziato il viaggio di ritorno che ha concluso una bella giornata ricca di spunti di ogni tipo.

190415 Mantova 1190415 Mantova 2190415 Mantova 4

itenfrdeplptrorues

Prossimi eventi

16 Set
CAVEDINE - Consiglio comunale
Data 16 Set 2019 18:00 - 19:00
16 Set
CASTEL MADRUZZO - Il comune incontra i censiti
Data 16 Set 2019 20:00 - 21:00
23 Set
SARCHE - Il comune incontra i censiti
Data 23 Set 2019 20:00 - 21:00
30 Set
CALAVINO - Il comune incontra i censiti
Data 30 Set 2019 20:00 - 21:00
7 Ott
PERGOLESE - Il comune incontra i censiti
Data 7 Ott 2019 20:00 - 21:00
20 Ott
PERGOLESE - La Grasparola
Data 20 Ott 2019 08:30 - 09:30

Notizie Regionali

15 Set 2019 - Soccorso Alpino Trentino
Molti interventi del soccorso alpino - Trentino

Incidente mortale: parapendio precipitato in Val di Fassa.

14 Set 2019 - Soccorso Alpino Trentino
Duplice fatale caduta in parete - San Martino di Castrozza

Recuperate le salme di due alpinisti veneti sulla via Scalet-Biasin (Sass Maòr - Pale di San Martino).

13 Set 2019 - Comando Truppe Alpine
Giornata personale amministrativo esercito - Trento

Anche per il corrente anno, il Ministero della Difesa ha celebrato, con eventi in tutta Italia, la “Giornata [ ... ]

10 Set 2019 - redazione
Operaio cade in un pozzetto - Rango

Tragedia sopra l'abitato di Rango.

Nazionali

15 Set 2019 - redazione
Avincontro d'Autunno - Reggio Emilia

La manifestazione autunnale dell'avincontro reggino.

09 Set 2019 - Club Alpino Italiano
Sentiero Italia - Comelico

Nel Comelico lungo il sentiero Italia CAI, tra grande guerra e posta Vaia.

Fuori Valle

22 Set
PERGINE VALS: - Camminata per la Vita
Data 22 Set 2019 09:00 - 13:00
22 Set
GIOVO - Marcia dell'uva
Data 22 Set 2019 09:00 - 12:00
4 Ott
TRENTO - Concerto Coro Paganella
Data 4 Ott 2019 20:30 - 21:30

Frase del giorno

Anche un orologio fermo segna l'ora giusta due volte al giorno.
Hermann Hesse
 

Menu utente