Edizione:

Aggiornato il:23 Settembre 13:19.

scritta banner

 
 

Il carnevale della Valle dei Mocheni - Venezia

N190301 Mocheni 1ella città lagunare il carnevale storico di Palù del Fersina (Mocheni).

VENEZIA – Maschere, danze scaramantiche, sfilate di personaggi in costume, riti che affondano le radici nella storia e nelle tradizioni dei territori rappresentati. Dopo il successo riscosso nel 2018, torna l’appuntamento con i “Carnevali della tradizione” che esalteranno l’offerta del Carnevale di Venezia con esibizioni provenienti da sei  regioni, su iniziativa dell’Unione Nazionale Pro Loco d’Italia.Cuore della proposta è lo straordinario spettacolo, della durata di oltre 2 ore, che avrà luogo lunedì 4 marzo sul palco allestito di fronte alla Basilica di San Marco: oltre 300 figuranti di sette gruppi provenienti da sei regioni d’Italia ( Tricarico per la Basilicata, Ottana per la Sardegna, Lecce per la Puglia, San Giovanni in Persiceto e Civitella di Romagna per l’Emilia-Romagna, Padova per il Veneto e Palù del Fersina per il Trentino) regaleranno una rappresentazione originale del proprio carnevale, ognuno con le proprie maschere, musiche e scene, che darà vita ad una performance unica ed emozionante.Le Pro Loco trentine saranno presenti con il Carnevale tradizionale di Palù del Fersina, il Betschato, rappresentato in questa occasione per la prima volta in Italia (è stato portato una sola volta in Germania) ed in via del tutto eccezionale fuori dal paese di Palù. L’irriverente e scoppiettante piéce che verrà messa in scena a Venezia sarà una riproposizione riadattata del rito che si svolge martedì 5 marzo a Palù, e vedrà la partecipazione delle tre maschere tipiche (il vecchio, la vecchia e il raccoglitore di uova) accompagnate dalle danze e dalle musiche tradizionali. Eccezionale anche la partecipazione di accompagnatori e volontari della Valle presenti a Venezia, che superano la settantina di persone, a riprova del grande coinvolgimento di tutta la comunità mochena nell’inziativa. E’ la prima volta che il Trentino partecipa alla rassegna “I Carnevali della tradizione” e la soddisfazione del presidente della Federazione Trentina Pro Loco e loro Consorzi - UNPLI Trentino, Enrico Faes, è molta: “Abbiamo accolto con piacere l’invito di UNPLI di prendere parte a questa iniziativa, convinti che essa sia, per il mondo del volontariato turistico trentino, non solo un’occasione di visibilità, ma anche un momento di crescita e di confronto. La partecipazione a questo evento si inscrive, infatti, nel quadro più ampio di attività portate avanti quotidianamente dalla Federazione Pro Loco per valorizzare il mondo delle Pro Loco e, come in questo caso, per mettere in luce il prezioso contributo da esse portato alla valorizzazione del patrimonio immateriale delle nostre tradizioni locali. Essere presenti sul palco di Venezia insieme a Pro Loco di tutta Italia – aggiunge Faes - è un’onore per tutta la nostra regione, come dimostra la presenza anche delle istituzioni provinciali all’evento: il nostro sentito grazie quindi ad UNPLI e, in particolare, al Consorzio turistico Valle dei Mocheni ed ai moltissimi volontari che hanno risposto con entusiasmo al nostro stimolo”. Per l’occasione saranno infatti a Venezia, oltre ai rappresentanti di UNPLI Trentino, anche i sindaci di Palù del Fersina e Fierozzo, Stefano Molter e Luca Molter, e il consigliere provinciale Devid Moranduzzo. Anche a livello nazionale questa iniziativa è considerata particolarmente significativa, come fa notare il presidente dell’Unione Nazionale Pro Loco d’Italia, Antonino La Spina:“Proseguiamo nella costante opera di valorizzazione dei patrimoni immateriali culturali, la prestigiosa partecipazione al Carnevale di Venezia, è un importante tassello della complessiva azioni avviata dall’Unpli in tale direzione”. Un risultato frutto dello sforzo organizzativo e della passione delle singole Pro Loco coinvolte, supportate dai comitati regionali con il coordinamento e sostegno, a livello centrale, dell’Unpli e che ha incontrato la collaborazione della Città di Venezia e della Regione del Veneto. “Il progetto ideato dall’Unpli e realizzato grazie alla disponibilità delle singole Pro Loco e del Carnevale di Venezia punta a riscoprire e promuovere le rappresentazioni che sono espressione dell’identità dei singoli territori, affondando le radici nella storia” conclude il presidente dell’Unpli Padova e responsabile del dipartimento nazionale Patrimonio Culturale-Ambiente-Paesaggio, Fernando Tomasello.L’EVENTODalle 15.30 alle 17.45 di lunedì 4 marzo sullo straordinario palcoscenico di piazza San Marco a Venezia saranno presenti:- le “Maschere di Tricarico”- le “Meraviglie di Puglia- Carnevale Barocco alla Corte di Lecce”- il “Carnevale tradizionale di Palù del Fersina: il betschato”- i “Gruppi Boes e Merdules di Ottana”- il “Carnevale di Civitella”- la “Corte di Re Bertoldo-Carnevale di San Giovanni in Persiceto”All’evento partecipa anche l’associazione “Regaliamo un sorriso” di Grantorto (prov. di Padova) che nell’occasione consegnerà un assegno a sostegno della ricerca per la Città della Speranza di Padova.I Carnevali della tradizione si inseriscono nella complessiva opera di recupero, tutela e valorizzazione del patrimonio immateriale culturale avviata da tempo dell’Unione Nazionale delle Pro Loco: un’attività riconosciuta dall’UNESCO presso cui l’Unpli è accreditata.IL BETSCHATO: IL CARNEVALE TRADIZIONALE DI PALU’ DEL FERSINAIl Betschato è il rito carnevalesco che si ripete ogni anno a martedì grasso a Palù del Fersina. Esso vede come protagonisti der bètscho, de bètscha (il vecchio e la vecchia) e der òiartroger (il raccoglitore delle uova), personaggi vestiti con abiti tradizionali e con il viso coperto da un velo. Comparse importanti sono poi i coscritti del paese (i diciottenni dell’anno), che predono parte ad alcune delle scene. Il rituale è infatti molto articolato, composto di più momenti tutta la giornata di martedì grasso: a Venezia verrà riproposto in modo ridotto. Esso inizia con una scatenata corsa, che rievoca quella che i tre protagonisti compiono in paese, quando dal maso più alto dell’abitato scendono a balzi verso il centro di Palù del Fersina con un percorso che li porta di maso in maso a "seminare" fertilità e abbondanza. Prende poi via il rito vero e proprio, di cui verrà riproposta la scena della morte simulata del bètscho e della bètscha: con il bètscho a terra, la bètscha procede alla lettura del testamento. Qui sono chiamati in causa i coscritti e le coscritte di tutto il paese; de bètsche, i vecchi, assumono quindi il ruolo di genitori di tutti i ragazzi della comunità. La lettura del testamento suscita grande attenzione e ilarità, perché avviene una sorta di gioco di inversione dei ruoli, dove il patrimonio della famiglia della ragazza viene lasciato al ragazzo e viceversa, sovvertendo le tradizionali regole di successione. Il rito si conclude con festeggiamenti e balli, in cui si offrono dolci tipici a tutti i presenti. A Palù, la festa si chiude all’ora del tramonto con un grande rogo finale (detto vòschn), appiccato dai bètsche sulla pira preparata dai coscritti, dopo che il bètscho vi ha posto sopra la gobba di paglia.E’ possibile assistere al Betschato martedì 5 marzo: inizio alle ore 9.30 da Maso Scalzerhof (Loc. Tassainer) a Palù del Fersina. INFO Ufficio stampa Federazione Trentina Pro Loco – UNPLI TrentinoOriana Bosco Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. | 340914684

190301 Mocheni 2

190301 Palu 1190301 Palu 2

itenfrdeplptrorues

Prossimi eventi

23 Set
SARCHE - Il comune incontra i censiti
Data 23 Set 2019 20:00 - 21:00
26 Set
27 Set
TERLAGO - Concerto musica classica
Data 27 Set 2019 20:30 - 21:30
30 Set
CALAVINO - Il comune incontra i censiti
Data 30 Set 2019 20:00 - 21:00
4 Ott
LASINO - Festa della zucca
Data 4 Ott 2019 19:00 - 6 Ott 2019 20:00
7 Ott
PERGOLESE - Il comune incontra i censiti
Data 7 Ott 2019 20:00 - 21:00

Notizie Regionali

23 Set 2019 - Stefania Casagranda

Con le premiazioni dei carri della tradizionale sfilata si chiude la 62° edizione della Festa dell'Uva.

20 Set 2019 - Soccorso Alpino Trentino
Ancora un volo fatale - Marmolada

Incidente mortale: pilota di parapendio precipitato in Marmolada.

19 Set 2019 - Magg. Matteo BOSCHIAN BAILO
Cambio di comando - Trento

Cambio di comando al XXXI Battaglione guastatori "Iseo".

19 Set 2019 - SAT Trentino
Il nuovo logo della Società Alpinisti Tridentini - Trentino

Il nuovo logo della SAT.

Nazionali

22 Set 2019 - Club Alpino Italiano
3° raduno Family CAI - Salsomaggiore Terme

250 partecipanti alla terza edizione Raduno nazionale Family CAI.

20 Set 2019 - redazione
53ª Fiera del Riso - Isola della Scala

Sua maestà il risotto alla Fiera del Riso.

Fuori Valle

4 Ott
TRENTO - Concerto Coro Paganella
Data 4 Ott 2019 20:30 - 21:30
27 Ott
VILLA LAGARINA - La mini lagarina
Data 27 Ott 2019 14:00 - 15:00
30 Ott
CESENA - 1° Campionato europeo canarino di colore
Data 30 Ott 2019 09:00 - 3 Nov 2019 17:30

Frase del giorno

Quando l'ascia entrò nel bosco molti alberi dissero -almeno il manico è dei nostri-
Proverbio Turco.
 

Menu utente