Edizione:

Aggiornato il:19 Luglio 17:08.

scritta banner

 
 

La chiesetta del Bondone - Trento

P181207 Chiesetta 1resentato il libro sulla chiesetta del Monte Bondone.

TRENTO - “La chiesetta alpina sul Monte Bondone di Ettore Sottsass senior a Vanéze” è il titolo del nuovo libro realizzato dalla Pro Loco Monte Bondone con la collaborazione della Soprintendenza per i beni culturali della Provincia Autonoma di Trento e del MART – Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto. Un piccolo tesoro dimenticato sulla montagna di Trento che oggi, dopo due anni di interventi, può finalmente dirsi compiutamente riqualificato: è quello che è successo alla chiesetta progettata da Ettore Sottsass sr. a Vanéze, che, grazie ai lavori del Comune di Trento, oggi non solo è fruibile e attrezzata, ma anche valorizzata come opera di interesse storico-architettonico, grazie ad una pubblicazione ad essa interamente dedicata, promossa dalla Pro Loco Monte Bondone. Il libro presentato questa mattina in conferenza stampa presso la Federazione Pro Loco, infatti, è la coronazione di un lungo percorso – per alcuni versi ancora in corso –, avviato nel 2016 con l’intervento di restauro della chiesetta (realizzato e finanziato dal Comune di Trento, in collaborazione con la Soprintendenza e il MART) e proseguito nel 2017 con una serie di eventi che hanno voluto valorizzare quest’importante opera di interesse religioso ma anche storico-architettonico. Oltre ai festeggiamenti religiosi, infatti, nell’agosto del 2017 la Pro Loco ha organizzato una tavola rotonda dedicata alla figura di Ettore Sottsass senior, l'architetto che ha progettato, a metà degli anni Venti, la chiesetta alpina di Vanéze, su richiesta di un gruppo di cittadini, guidati dall’Ing. Ciro Montagni. La Pro Loco ha promosso, in seguito, la redazione degli atti dell’interessante tavola rotonda, che, grazie alle continue scoperte, sono diventati una vera e propria pubblicazione, arricchita dai pregevoli materiali documentari (fotografie, disegni, acquerelli) che il MART e la Soprintendenza per i beni culturali della Provincia Autonoma di Trento hanno messo a disposizione. Così alla minuziosa ricerca condotta da Franco Lever su fatti e persone che hanno caratterizzato lo sviluppo di Vanéze a partire dagli anni Venti, si sono aggiunti gli studi relativi alla figura di Ettore Sottsass senior, che hanno inserito questa vicenda molto particolare in un quadro più ampio, nazionale e internazionale.

CONFERENZA STAMPA

La conferenza stampa che si tenuta questa mattina presso la sede dell Federazione Pro Loco è stata aperta dalle parole dal presidente della Federazione Pro Loco, Enrico Faes, che ha sottolineato “l’importanza di iniziative destinate a restare, come questa, che valorizzano il territorio non attraverso un evento, ma attraverso un contributo permanente che permette di creare conoscenza e consapevolezza. Con soddisfazione notiamo come le Pro Loco si stiano indirizzando negli ultimi anni verso attività diverse dai soli eventi, dimostrandosi capaci di pensare e di realizzare iniziative che danno valore aggiunto al territorio.” Sergio Costa, presidente della Pro Loco Monte Bondone, ha ringraziato gli enti che hanno partecipato con convinzione al progetto, i curatori del libro e i volontari di altre associazioni. Ha ricordato inoltre come la Pro Loco, sempre attiva nel ripristino e nel miglioramento delle aree pubbliche del Bondone, oltre che nella realizzazione del libro si sia impegnata in questi mesi a portare l’attenzione della pubblica amministrazione sulla piazza antistante la chiesa, che oggi grazie a Dolomiti Energia è stata completamente sgomberata dai pali della luce e dalle campane della raccolta differenziata che insistevano al centro della piazza. La stessa associazione, poi, propone che il piazzale venga intitolato a Ettore Sottsass senior e junior. Un gradito encomio all’impegno della Pro Loco è venuto da Italo Gilmozzi, assessore ai lavori pubblici del Comune di Trento, che ha tenuto a dire che “questo intervento di recupero della chiesetta è stato da subito molto apprezzato dal consiglio comunale e circoscrizionale, a dimostrazione di quanto i trentini siano legati a questo luogo. Non posso poi che ribadire il mio vero apprezzamento per casi come questo di collaborazione proficua tra associazioni ed amministrazione pubblica”. Valore sociale e affezione dei trentini per un’opera simbolo del Monte Bondone evidenziato anche da Franco Marzatico, dirigete della Soprintendenza per i Beni culturali, per il quale “è riduttivo parlare di una pubblicazione dedicata solo alla chiesetta: non è un lavoro chiuso nel passato, ma al centro di interesse per la società ancora oggi. Anche dopo 90 anni dalla sua realizzazione, la chiesetta è ancora molto amata legata dalle persone che frequentano in Bondone, segno questo dell’attrattività che la montagna di Trento ha sempre avuto per i trentini.” Ha aggiunto poi “un sentito grazie alla Pro Loco che ha incentivato questo studio, importante strumento di lettura del passato ma anche del presente, perché ci restituisce un tassello essenziale per creare consapevolezza nei cittadini sugli attuali temi legati al Bondone.” Per Marzatico il progetto di realizzazione del libro ha avuto anche il grande pregio di “portare una moltitudine di soggetti, dall’Università alla Soprintendenza, al MUSE, alla Diocesi e molti altri, a collaborare in un’ottica di condivisione lontana da interessi propri, un modello di lavoro di squadra davvero virtuoso.” Della stessa idea Fabio Campolongo, curatore del libro ed architetto della Soprintendenza, che nota come “il lavoro sulla chiesetta di Sottsass è stato un’occasione per attivare i molti soggetti interessati al Bondone. Forse anche perchè va oltre il solo valore storico architettonico dell’opera, e si riaggancia a temi contemporanei e del futuro (ad esempio compartecipando al dibattito sulla funivia, mostrando come era realizzata la funivia un tempo), mettendo sul piatto molte questioni su cui la cittadinanza può interrogarsi.” Ha fatto poi osservare come la chiesa abbia una vicenda molto particolare: “ La parola chiave per questa chiesa è dono. Dal dono del progetto, al dono dei materiali di costruzione, fino ad oggi, quando la chiesa viene rivalorizzata per volere della Pro Loco, tutta la sua sua storia ci porta a leggere l’edificio come un dono, un ex voto che la comunità si regala all’indomani della prima guerra mondiale.” Cristiana Volpi, architetto e docente presso l’Università di Trento, tra i curatori del libro, ha posto l’accento sul rigore scientifico messo nella ricerca e sulla volontà, che ha accomunato l’intervento di tutti gli enti partecipanti al progetto, di restituire alla cittadinanza una pregevole opera di architettura. Opera che può essere considerata tra le più notevoli espressioni di architettura del Novecento di tutto l’arco alpino per lo storico dell’architettura Massimo Martignoni, che porta questo caso come “raro e virtuoso esempio di salvaguardia dell’architettura moderna che fino ad oggi in Trentino non ha avuto molta attenzione.” Ha chiuso la conferenza l’architetto Antonio Marchesi, che ricorda come “la chiesetta di Sottsass sia sempre stata considerata dalla CEI come uno dei più notevoli esempi di architettura sacra del Novecento, annoverata tra le migliori d’Italia e che ha sorprendentemente anticipato alcune delle disposizioni introdotte 40 anni dopo la sua costruzione dal Concilio Vaticano secondo.” Per scoprire la chiesetta, l’appuntamento è per martedì 11 dicembre alle ore 16.30 quando, in occasione della festa organizzata per la pubblicazione del libro (alle 17.30 presso l’Hotel Monte Bondone), verrà offerta una visita guidata alla chiesetta.

181207 Chiesetta 2

——————————————————————

itenfrdeplptrorues

Prossimi eventi

19 Lug
MONTE TERLAGO - Festa alpina
19 Lug 2019 20:00 - 21 Lug 2019 21:00
19 Lug
VIGO CAVEDINE - I suoni del tempo
19 Lug 2019 21:00 - 22:00
21 Lug
LAGO CAVEDINE - Esercitazione antincendio
21 Lug 2019 08:30 - 12:00
21 Lug
CAVEDINE - Gara ciclistica
21 Lug 2019 08:30 - 12:00
21 Lug
MARGONE - Festa dell'ospite e corsa
21 Lug 2019 10:00 - 17:00
22 Lug
CAVEDINE - Filò d'arte e cultura
22 Lug 2019 20:30 - 21:30

Notizie Regionali

19 Lug 2019 - Franco Bussola
Fiamme al distributore - Arco

Preoccupante incendio al distributore carburanti.

16 Lug 2019 - Pegasomedia
«Trento Bondone», una macchina complessa - Trento

La Scuderia Trentina puntualizza alcuni aspetti. Non c'è dubbio. La 69ª edizione della «Trento Bondone» [ ... ]

12 Lug 2019 - Comando Truppe Alpine
Nuova sezione sportiva alpina - Brunico

Inaugurata la sezione sportiva Esercito “Alto Adige”.

11 Lug 2019 - Pintarally Motorsport
Pintarally a podio con 8 piloti. Ghezzi terzo assoluto.

Gara di casa la Trento Bondone per la Pintarally Motorsport che schiera al via di questa 69esima edizione [ ... ]

Nazionali

11 Lug 2019 - Comando Truppe Alpine
Esercitazione alpina internazionale - Auronzo di Cadore (BL)

Gli alpini alle Tre Cime di Lavaredo. Le Truppe Alpine in esercitazione internazionale in Veneto.

11 Lug 2019 - Gustavo Vitali
La XXII edizione dei Campionati del Mondo di deltaplano è pronta a spiccare il volo.

Per la quarta volta l’Italia ospita la massima competizione mondiale dopo quelle del 1999, 2008 e del [ ... ]

Fuori Valle

19 Lug
PIEDICASTELLO - Festa S.Apollinare
19 Lug 2019 18:30 - 21 Lug 2019 22:00
24 Ago
LAGO DI CALDONAZZO - Trentino Swimrun Weekend
24 Ago 2019 10:00 - 25 Ago 2019 13:00
8 Set
AVIO - Palio delle Botti
8 Set 2019 11:00 - 18:30

Frase del giorno

Quanto più ci innalziamo, tanto più piccoli sembriamo a quelli che non possono volare.
Friedrich Nietzsche
 

Menu utente