Edizione:

Aggiornato il:17 Luglio 15:39.

scritta banner

 
 

Il bosco racconta - Margone

I181104 Bosco Racconta Castagnata Margone 10 Copianaugurazione del sentiero artistico "il bosco racconta".

MARGONE – In occasione della tradizionale castagna promossa dalla locale Pro Loco diretta da Patrizia Di Girolamo, nella giornata festiva del 4 novembre 2018, si è svolta l'inaugurazione del sentiero artistico “il bosco racconta”. Lungo il sentiero che dalla cappella, eretta nel XIX sec., in onore di S.Antoni (senza la vocale “o” finale) si diparte in direzione della sovrastante frazione, costeggiando gli estesi terrazzamenti prativi al cospetto della sottostante Valle dei Laghi e più oltre, con lo sguardo proteso verso il meridione, in direzione dell'Alto Garda Trentino ed ancor più oltre a raggiungere, nelle giornate più limpide, la Pianura Padana e gli Appennini Tosco-Emiliani. Un tracciato da percorrere a piedi in tutta sicurezza e tranquillità, in poco meno di una quindicina di minuti, sino ad arrivare al cospetto del cimitero frazionale, dopo aver ammirato le sei raffigurazione lignee dettaglitamente descritte da due tabelle. Testimonianza artistica di figure ed antichi mestieri che hanno lasciato una impronta indelebile, nell'immaginario collettivo dei propri abitanti, arroccati tenacemente quassù sin dal lontano 1491. Opere scolpite da sei artisti dell'Associazione Intagliatori del Legno della Valle di Cembra presieduta da Marcello Nardon, sotto l'esperta guida del loro maestro Egidio Petri. Artisti accompagnati nel loro percorso artistico dagli intagliatori Silvano Garollo, Gino Casagranda, Marcello Nardon, Claudio Cestaroli e Paolo Dallapè, i quali nelle giornate del 24-25-26 agosto 2018 avevano realizzato queste opere nella piazza del paese. Vedi nostro il articolo: ww.valledeilaghi.it/jcms/index.php/201808249060/articoli-di-valle/simposio-scultura-in-legno-margone.htm. Come detto 6 le sculture posizionate lungo il comodo sentiero che dal capitello risale verso il paese. La prima statua lignea raffigura San Vigilio patrono della Diocesi Tridentina, giacché la frazione è attraversata dal sentiero di S.Vili che dalla cattedrale della Città di Trento arriva, dopo un percorso di 6/7 giorni, sino a Madonna di Campiglio, dopo un cammino di 110 km. La secondo scultura che si incontra, invece, è quella della portatrice dell'acqua. Questa frazione, infatti, ha pochissime sorgenti idriche e quindi nel passato bisognava provvedere ai rifornimenti trasportando il prezioso liquido con la “brentola”, ovvero con dei secchi portati a tracolla in perfetto equilibrio. La terza immagine raffigura il “clomer”. Il venditore ambulante che raggiungeva i paesi più isolati vendendo un po' di tutto grazie al suo capiente e pesante zaino. Ecco quindi la statua della “comare Bepina” ovvero l'ostetrica della zona che dal paese di Ranzo, per erta mulattiera, raggiungeva Margone per aiutare le donne a partorire in casa. Non meno importante la quinta raffigurazione ed il ruolo sociale ricoperto dal postino Amadio. Unico collegamento con le realtà territoriali esterne, grazie alla missive che consegnava non dopo aver percorso il lungo sentiero denominato “Scal”, tutt'oggi percorribile partendo da Vezzano passando per Fraveggio e quindi sin quassù. L'ultima scultura, nei pressi del camposanto, è stata riservata al curato don Eugenio Plotegher al quale è dedicata la piazza del paese, al cospetto della chiesa parrocchiale dedicata a Santa Maria Maddalena riedificata nel 1869. Sacerdote ma sopratutto medico-erborista e “cavadenti” (dentista), maestro elementare e segretario comunale. Presule che per oltre trent'anni (dal 1910 al 1944) ha retto le sorti economiche, sociali e spirituali del piccolo paese arroccato, come d'incanto, ai piedi del massiccio del monte Gazza. Il progetto artistico è stato possibile anche grazie ad un finanziamento concesso dal comune di Vallelaghi (presente il sindaco Gianni Bressan), dalla Comunità Valle dei Laghi e dalla Provincia autonoma di Trento. A Margone, oltre a questo inedito percorso (l'unico del suo genere nella Valle dei Laghi) si possono anche ammirare 14 murales realizzati nel 2012 dall'artista spagnolo/catalano Jordi Galindo; percorrere una tappa del sentiero di S.Vili e dei 7 Passi; utilizzare i percorsi forestali con le mountain bike e nella stagione invernale con gli sci d'alpinismo e le ciaspole; sorvolare la zona grazie una attiva scuola di parapendio o cimentarsi nel campo da volo libero per aeromodelli telecomandati; andare a cavallo o in sella a degli asini; acquistare degli ortaggi, verdure, uova e del miele (tutti biologici) prodotti localmente; pernottare in 3 strutture ricettive a conduzione familiare ; assaporare, gratuitamente, il silenzio come è per altro indicato nella tabella stradale di benvenuto in paese che recita “Margone, dove il silenzio è un bene prezioso”; visitare degli allevamenti amatoriali ovo-caprini. In questa micro realtà territoriale con poco meno di 50 abitanti, a soli 18 km dal capoluogo provinciale di Trento, ma in una posizione isolata laddove termina la strada provinciale n.18 dir. Margone, prima di ammirare vaste aree boschive e prative, baciati dal sole e nella stagione estiva dalla brezza dell'Ora del Garda. Storicamente Margone era un comune autonomo sino al 1920 a seguito dell'annessione della Venezia Tridentina al Regno d'Italia, poi dal 1928 venne aggregato al comune di Vezzano e dal 1 gennaio 2016 al neo comune di Vallelaghi. I pellegrini che percorrono il sentiero di S.Vili o che visitano questa realtà alpina, possono pernottare e/o rifocillarsi presso la casa sociale comunale, previo accordo con i volontari della locale Pro Loco, oppure usufruire dei B&B in paese, accolti da quest'oggi anche dalle sei opere d'arte ricavate da tronchi dei boschi circostanti. La statua raffigurante San Vigilio è stata realizzata da Egidio Petri, la portatrice di acqua da Paolo Dallapè, il clomer da Marcello Nardon, la comare Bepina da Gino Casagranda, il postino Amadio da Silvano Garollo, don Eugenio Plotegher da Claudio Cestaroli.

.be

181104 Bosco Racconta Castagnata Margone 05 Copia181104 Bosco Racconta Castagnata Margone 11 Copia181104 Bosco Racconta Castagnata Margone 22 Copia181104 Bosco Racconta Castagnata Margone 27 Copia181104 Bosco Racconta Castagnata Margone 37 Copia181104 Bosco Racconta Castagnata Margone 43 Copia181104 Bosco Racconta Castagnata Margone 46 Copia181104 Bosco Racconta Castagnata Margone 49 Copia181104 Bosco Racconta Castagnata Margone 54 Copia181104 Bosco Racconta Castagnata Margone 59 Copia181104 Bosco Racconta Castagnata Margone 60 Copia181104 Bosco Racconta Castagnata Margone 61 Copia181104 Bosco Racconta Castagnata Margone 68 Copia181104 Bosco Racconta Castagnata Margone 73 Copia181104 Sculture Sentiero Margone 03 Copia181104 Sculture Sentiero Margone 05 Copia181104 Sculture Sentiero Margone 07 Copia181104 Sculture Sentiero Margone 11 Copia

itenfrdeplptrorues

Prossimi eventi

18 Lug
CAVEDINE- Filò d'arte e cultura
18 Lug 2019 20:30 - 21:30
19 Lug
VIGO CAVEDINE - I suoni del tempo
19 Lug 2019 21:00 - 22:00
21 Lug
LAGO CAVEDINE - Esercitazione antincendio
21 Lug 2019 08:30 - 12:00
21 Lug
MARGONE - Festa dell'ospite e corsa
21 Lug 2019 10:00 - 17:00
22 Lug
CAVEDINE - Filò d'arte e cultura
22 Lug 2019 20:30 - 21:30
26 Lug
STRAVINO - Stravinario
26 Lug 2019 20:00 - 28 Lug 2019 21:00

Notizie Regionali

16 Lug 2019 - Pegasomedia
«Trento Bondone», una macchina complessa - Trento

La Scuderia Trentina puntualizza alcuni aspetti. Non c'è dubbio. La 69ª edizione della «Trento Bondone» [ ... ]

12 Lug 2019 - Comando Truppe Alpine
Nuova sezione sportiva alpina - Brunico

Inaugurata la sezione sportiva Esercito “Alto Adige”.

11 Lug 2019 - Pintarally Motorsport
Pintarally a podio con 8 piloti. Ghezzi terzo assoluto.

Gara di casa la Trento Bondone per la Pintarally Motorsport che schiera al via di questa 69esima edizione [ ... ]

09 Lug 2019 - A.Severin
Escursione storico/culturale - Vigo Lomaso

Nonostante il modesto acquazzone delle 16,30 l'escursione programmata dall'Associazione culturaleMadruzzo.500 [ ... ]

Nazionali

11 Lug 2019 - Comando Truppe Alpine
Esercitazione alpina internazionale - Auronzo di Cadore (BL)

Gli alpini alle Tre Cime di Lavaredo. Le Truppe Alpine in esercitazione internazionale in Veneto.

11 Lug 2019 - Gustavo Vitali
La XXII edizione dei Campionati del Mondo di deltaplano è pronta a spiccare il volo.

Per la quarta volta l’Italia ospita la massima competizione mondiale dopo quelle del 1999, 2008 e del [ ... ]

Fuori Valle

24 Ago
LAGO DI CALDONAZZO - Trentino Swimrun Weekend
24 Ago 2019 10:00 - 25 Ago 2019 13:00
8 Set
AVIO - Palio delle Botti
8 Set 2019 11:00 - 18:30
15 Set

Frase del giorno

Ricorda che non ottenere quel che si vuole può essere talvolta un meraviglioso colpo di fortuna.
Dalai Lama
 

Menu utente