Edizione:

Aggiornato il:18 Settembre 17:54.

scritta banner

 
 

L’uomo e l’orso: un mondo alla rovescia? - Lettere al giornale

170422 Orme Orso Margone 07L’uomo e l’orso: un mondo alla rovescia? Lettera aperta alla Provincia e alle associazioni animaliste.


Forse non abbiamo capito bene; forse le notizie riportate dagli organi di informazione non sono del tutto corrette. Qualcosa deve pur esserci. Certo è che, per quanto è possibile sapere, c’è da restare basiti. Cerchiamo di riassumere.
Un uomo, abitante della zona, passeggia con il suo cane in un’area a poche centinaia di metri dal frequentatissimo lago di Terlago; ha un ‘incontro ravvicinato’ con un orso e subisce serie ferite.
Le analisi effettuate stabiliscono che l’orso in questione è la stessa orsa (KJ2) che due anni fa, in un’area molto vicina, ha causato lesioni gravi e invalidità permanenti a un'altra persona.
A fronte di questi fatti, da una parte la Provincia emana un ordine di cattura dell’animale (di fatto rinnovando quello, analogo e non eseguito, assunto due anni fa) e, dall’altra, un suo funzionario,
responsabile del settore ‘Grandi carnivori’, avanza l’ipotesi che sia stato l’uomo che ha subito le lesioni ad aggredire per primo l’orsa.
Anche in relazione a quest’ultima dichiarazione l’Associazione italiana difesa animali ed ambiente (Aidaa) presenta una denuncia contro l’uomo ferito per i reati di falso ideologico e di maltrattamento di animali.
In generale si constata poi che da parte di alcune associazioni animaliste si vuole accreditare l’idea che in Trentino sia in atto una campagna di sterminio dell’orso, anche se è ovvio che la moltiplicazione degli esemplari di orso in Trentino (49-66 o 130?) è proprio dovuta al progetto e all’azione della Provincia.
Abbiamo riassunto bene?
Se le cose stanno in questi termini, ci pare che ci sia veramente da preoccuparsi (anche da parte di chi, come noi, che, pur vivendo nel territorio frequentato dall’orso, ha guardato senza contrarietà pregiudiziale al progetto di reintroduzione dell’orso in Trentino e nell’area alpina).
I motivi:
1. Non è più possibile frequentare con tranquillità e in sicurezza il territorio dove si vive (anche nelle immediate vicinanze degli abitati). E questa, pure se da almeno una decina di anni non è
una novità, è pur sempre la situazione più preoccupante e penalizzante.
2. Non c’è nessuna evidenza di azioni efficaci di protezione e di difesa degli abitanti del territorio. Che cartelli, foto trappole e sito internet ci informino che ci sono orsi tra la Paganella e il Bondone oggettivamente non aggiunge molto a quanto è risaputo e poco aiuta chi vive in zona.
3. Nonostante le energie profuse appare chiaro che la Provincia non è in grado di gestire in modo soddisfacente la situazione, sia per un’evoluzione imprevista dello stesso progetto (moltiplicazione e concentrazione degli orsi esclusivamente nel Trentino sud occidentale), sia per ingiustificabili ritardi nella revisione della normativa.
4. Si è rovesciata la più elementare logica, arrivando a imputare colpe e addirittura comportamenti illeciti a chi ha subito lesioni gravi ed ha corso reale pericolo per la propria vita, accreditando quindi l’idea che, comunque vadano le cose, il torto sia di chi frequenta, come ha sempre fatto, il proprio territorio (ora diventato riserva dell’orso?). Il tutto come se non si avesse diritto nemmeno alla paura e alla legittima difesa. Per favore spiegateci meglio.
Per adesso non possiamo che essere quantomeno molto perplessi.

Cadine, 3 agosto 2017.

Gruppo ‘la Regola’ - Cadine

itenfrdeplptrorues

Prossimi eventi

22 Set
MARGONE - Festa d'Autunno volo libero
Data 22 Set 2019 10:00 - 16:30
23 Set
SARCHE - Il comune incontra i censiti
Data 23 Set 2019 20:00 - 21:00
30 Set
CALAVINO - Il comune incontra i censiti
Data 30 Set 2019 20:00 - 21:00
4 Ott
LASINO - Festa della zucca
Data 4 Ott 2019 19:00 - 6 Ott 2019 20:00
7 Ott
PERGOLESE - Il comune incontra i censiti
Data 7 Ott 2019 20:00 - 21:00
20 Ott
PERGOLESE - La Grasparola
Data 20 Ott 2019 08:30 - 09:30

Notizie Regionali

17 Set 2019 - Oriana Bosco
Pronti per la Festa dell'Uva - Giovo

62° Festa dell’Uva di Verla di Giovo: tradizione, spettacolo e comunità.

17 Set 2019 - APT Val di Sole
Latte in festa - Rabbi

Grande conclusione il 21 e 22 settembre 2019 in Val di Rabbi per il gustoso evento “Latte in Festa”.

17 Set 2019 - Gustavo Vitali
Fassa Sky Expo 2019, novità per il volo libero

La sesta edizione della rassegna legata al volo libero in deltaplano e parapendio si terrà a Campitello [ ... ]

16 Set 2019 - Soccorso Alpino Trentino
Parapendio precipita in Marmolada

Sono terminate le operazioni di recupero della salma di un pilota di parapendio  che questo pomeriggio [ ... ]

Nazionali

17 Set 2019 - Bruna Biagioni
Hikikomori: facciamo chiarezza - Italia

Un nuovo disagio che riguarda i giovani si affaccia oggi all’attenzione delle cronache: è quello dei [ ... ]

17 Set 2019 - Club Alpino Italiano
In Carnia lungo il sentiero CAI - Friuli

Tra natura e storia in Carnia con il CAI.

Fuori Valle

22 Set
PERGINE VALS: - Camminata per la Vita
Data 22 Set 2019 09:00 - 13:00
22 Set
GIOVO - Marcia dell'uva
Data 22 Set 2019 09:00 - 12:00
4 Ott
TRENTO - Concerto Coro Paganella
Data 4 Ott 2019 20:30 - 21:30

Frase del giorno

Ricorda che non ottenere quel che si vuole può essere talvolta un meraviglioso colpo di fortuna.
Dalai Lama
 

Menu utente