Edizione:

Aggiornato il:24 Agosto 20:01.

scritta banner

 
 

Tema dell'immigrazione ed accoglienza - Lettere al giornale

160106 Befana Lasino 01Il tema dell'immigrazione costituisce un fenomeno rilevante caratterizzato da elevati livelli di complessità che non possono essere ricondotti a strategie di gestione semplicistiche concretizzabili nella non accoglienza.

MADRUZZO - In risposta alla lettera al giornale della Sig.ra Alessia Ambrosi della Sezione Lega Nord della Valle dei Laghi dal titolo “Profughi e mozione bocciata – Madruzzo” l’amministrazione del comune di Madruzzo chiede venga pubblicata la seguente risposta.
Il tema dell'immigrazione con particolare riferimento all'accoglienza dei richiedenti protezione internazionale sul territorio nazionale e quindi provinciale costituisce un fenomeno rilevante caratterizzato da elevati livelli di complessità, che non possono essere ricondotti a strategie di gestione semplicistiche concretizzabili nella non accoglienza.
A titolo informativo riportiamo inizialmente alcuni aspetti legislativi nazionali ed internazionali che regolamentano l’accoglienza dei richiedenti protezione internazionale:
-Il programma di accoglienza dei richiedenti protezione internazionale si sviluppa nell'ambito di un protocollo di intesa tra la Provincia e il Commissariato del Governo che stabilisce le funzioni e le modalità di accoglienza sul territorio;
-La gestione nazionale del fenomeno prevede la distribuzione dei migranti nelle diverse Regioni e Provincie Autonome in proporzione agli abitanti. Al Trentino spetta circa lo 0.9% delle persone accolte a livello nazionale, che corrisponde a 1.474 persone. Attualmente sono presenti n. 1439 migranti (dato aggiornato al 28.10.2016);
-Le persone in questione sono soggetti tutelati dalla Convenzione di Ginevra per i diritti umani del 1951, sottoscritta da 147 stati tra cui l’Italia. Inoltre, l’articolo 10 della costituzione italiana stabilisce che: “Lo straniero al quale sia impedito nel suo Paese l’effettivo esercizio delle libertà democratiche garantite dalla Costituzione italiana, ha diritto di asilo nel territorio della Repubblica secondo le condizioni stabilite dalla Legge”;
- I motivi che spingono le persone a fuggire dai propri Paesi sono diversi e spesso correlati tra loro: guerre (Siria, Iraq, Nigeria, Afghanistan, Sud Sudan, Yemen, Somalia), instabilità politica e militare (Mali), regimi oppressivi (Eritrea, Gambia), violenze e povertà estrema (Senegal, Costa d'Avorio, Tunisia);
-I profughi richiedenti protezione internazionali hanno una differenza rispetto agli altri migranti e rimangono nello stato di “richiedente protezione internazionale” finchè le Autorità competenti (Commissione territoriale per il riconoscimento della protezione internazionale con sede a Verona) non decidono in merito alla domanda di protezione;
-L'accoglienza, viene garantita fino alla notifica alla persona della decisione della Commissione territoriale. In caso di esito negativo l'eventuale presentazione del ricorso avverso la decisione della Commissione consente al richiedente protezione internazionale di rimanere in accoglienza per la durata del nuovo procedimento.
Rispetto a quanto riportato nella lettera della Sig.ra Ambrosi si precisa che:
I migranti non rappresentano un rischio per la salute pubblica. Nel corso di oltre dieci anni di attività di controlli medici in Italia, non si ha memoria di un solo caso in cui la presenza di immigrati sul territorio sia stata causa di un’emergenza di salute pubblica;
A tutti i profughi nel programma di protezione internazionale la questura rilascia un permesso di soggiorno (e quindi non sono da considerarsi clandestini) e al 30% di essi viene riconosciuto in prima istanza dalla Commissione lo status di rifugiato (non al 4% come riportato nella lettera);
In data 13 ottobre 2016, l'Assessore provinciale Luca Zeni ha invitato i Comuni ad individuare possibili collocazioni di accoglienza per i richiedenti asilo tra le strutture comunali eventualmente disponibili. Dopo verifica condotta dai servizi tecnici del Comune si è risposto negativamente in quanto gli immobili indicati per motivazioni variegate non sono idonei per tale finalità (nell’elenco erano presenti tra l’altro la Sala Pizzini, la biblioteca, l’ex municipio di Calavino in corso di parziale ristrutturazione e la caserma dei Carabinieri);
Parallelamente alla ricerca di strutture pubbliche i Servizi Provinciali stanno raccogliendo possibili disponibilità ricettive da parte dei privati;
La maggioranza, nel consiglio comunale del 16 novembre 2016 ha provveduto a votare contro alla mozione presentata dal gruppo “Uniti per Madruzzo” pur nella consapevolezza dell'importanza che vengano adottate misure e strategie sovranazionali nella gestione del fenomeno, che prevedano anche idonee azioni di coinvolgimento dei diversi stati europei e non solo e interventi mirati alla risoluzione delle cause originarie dello stesso nei diversi paesi di origine. La maggioranza vista la dimensione del problema e le norme nazionali ed internazionali che regolamentano l’accoglienza dei richiedenti asilo, non ritiene che allo stato attuale il problema possa trovare una soluzione rifiutando l’accoglimento a livello locale. L’amministrazione del comune di Madruzzo non è comunque nelle condizioni di accogliere i richiedenti protezione internazionale presso spazi pubblici ma si impegnerà in ogni caso ad esercitare un ruolo attivo e propositivo qualora si sviluppino percorsi di accoglienza sul proprio territorio da parte di privati o altri soggetti.
Cogliamo l’occasione per riferire alla signora Ambrosi e soprattutto per comunicare alla cittadinanza che per garantire la sicurezza ed il bene dei propri concittadini l’attuale amministrazione comunale:
Ha approvato nell’ultima seduta del Consiglio Comunale, senza la partecipazione al voto della minoranza, il regolamento per la videosorveglianza che consentirà di realizzare un progetto di installazione di videocamere sul C.C. di Calavino già a partire dai prossimi mesi e successivamente di estenderlo al resto del territorio;
Ha preso accordi con il Comandante Provinciale dei Carabinieri di Trento, confermato con lettera pervenuta ad agosto 2016, per attuare l’ampliamento della pianta organica della locale Stazione di Lasino da tre a quattro carabinieri;
Ha concordato l’esecuzione congiunta di attività di pattuglia e di sopraluogo fra Arma dei Carabinieri di Lasino e Polizia Municipale al fine di garantire un maggior controllo del territorio ed un efficace prevenzione di possibili reati.
Purtroppo anche all’interno della nostra Comunità, terra dove la solidarietà è sempre stata un elemento fondamentale, è presente una parte politico-mediatica che sta strumentalizzando la “vicenda” immigrati per finalità esclusivamente propagandistiche, producendo come effetto collaterale il rischio di ostilità come quelle accadute recentemente nelle località di Soraga e Lavarone.
In conclusione, ci delude il fatto che la minoranza del Comune di Madruzzo abbia presentato una mozione di questo tipo che dimostra una cattiva informazione sulle storie e le tragedie di chi sbarca nel nostro paese.

Il Sindaco e il gruppo di maggioranza del Comune di Madruzzo

Michele Bortoli

140412 Meridiana Lasino 1140413 Spremitura Vino Santo Lasino 04140413 Spremitura Vino Santo Lasino 23

9 . 41 . 106 . 50

itenfrdeplptrorues

Prossimi eventi

25 Ago
LAGOLO - Festa dell'Ospite
Data 25 Ago 2019 09:00 - 21:00
25 Ago
MONTE BONDONE - Green Day
Data 25 Ago 2019 10:00 - 14:00
28 Ago
PIETRAMURATA - Consiglio parrocchiale economico
Data 28 Ago 2019 20:00 - 21:00
30 Ago
PADERGNONE - Festa dell'Uva
Data 30 Ago 2019 14:00 - 1 Set 2019 22:30
30 Ago
FRAVEGGIO - Consiglio parrocchiale economico
Data 30 Ago 2019 18:00 - 19:00
30 Ago
VEZZANO - Sagra San Valentino
Data 30 Ago 2019 18:30 - 1 Set 2019 20:00

Notizie Regionali

24 Ago 2019 - Soccorso Alpino Trentino
Gran lavoro per il soccorso alpino - Trentino

I principali interventi del Soccorso Alpino nella giornata di oggi.

23 Ago 2019 - 6° REGGIMENTO ALPINI
Allenamenti dei campioni dell'Esercito - Brunico

I campioni dello sci alpinismo del Centro Sportivo dell’Esercito in allenamento in Val Pusteria.

23 Ago 2019 - Sandor Ozan
Neonato in elicottero - Arco

Nasce in casa ma poi il neonato viene elitrasportato in ospedale.

22 Ago 2019 - Silvia Ceschini
Frutticoltura di montagna - Cles

Grande partecipazione di frutticoltori all’incontro dedicato alla frutticoltura di montagna.

Nazionali

24 Ago 2019 - Club Alpino Italiano
3 anni dal terremoto, la casa della montagna CAI - Amatrice

Tre anni dal terribile terremoto, quasi ultimata la Casa della Montagna del Club Alpino Italiano.

20 Ago 2019 - Gustavo Vitali
Italia campione del mondo di parapendio - Macedonia

Il tricolore sventola anche sul podio del 16° Campionato del Mondo di volo in parapendio

Fuori Valle

26 Ago
MARMOLADA - 40° Papa in Marmolada
Data 26 Ago 2019 11:00 - 12:00
8 Set
AVIO - Palio delle Botti
Data 8 Set 2019 11:00 - 18:30
15 Set
PIEDICASTELLO - Mercatino oggetti del passato
Data 15 Set 2019 09:00 - 17:00

Frase del giorno

Nella discussione tra coloro che amano i ragionamenti, vince chi perde, in quanto apprende
Epicuro
 

Menu utente