Edizione:

Aggiornato il:18 Settembre 21:43.

scritta banner

 
 

Visita base USAF - Aviano

160530 Aviano 07La sezione “Alto Garda” con il suo nucleo “Valle di Cavedine” della Associazione Arma Aeronautica in visita alla BASE USAF di Aviano.

AVIANO - Il 04 gennaio 2015 è giorno del Ricordo a Pietramurata, commemorazione degli aviatori dell’aereo B25 “Sad Sack” caduto alla base del monte Casale, a poche centinaia di metri dal centro abitato, il 04 gennaio 1945. Allo scoprimento della targa, nel settantesimo anniversario del tragico evento, oltre alla presenza dei famigliari di uno dei due piloti, il ten. Nolan D. Picket, in rappresentanza delle Forze Armate Usa, era con noi il comandante del Gruppo Operativo di stanza nella base Aerea di Aviano, il colonnello pilota Tony Abernathi. Da lui parte l’invito a visitare la Base USAF, ospite dal 1955, sotto la supervisione dell’Aeronautica Militare Italiana, presso lo storico aeroporto “Pagliano-Gori” di Aviano, a pochi chilometri da Pordenone, in Friuli-Venezia Giulia. L’attesa è stata lunga, le visite a una delle basi extraterritoriali americane più importante sullo scacchiere mondiale è limitata ai soli giovedì di pochi mesi all’anno. Per noi è riservato (anche per nostre esigenze) il giovedì 26 maggio u.s.. Ore 04.30 il primo gruppetto sale sul pullman in quel di Vezzano poi, a seguire, Sarche, Pietramurata, Arco e Rovereto. Siamo una cinquantina e, via autostrada, dopo leggera colazione sul percorso, alle ore 09.00, in anticipo sulla tabella di marcia, sostiamo davanti al cancello della base. Dopo un attento e scrupoloso controllo di tutti i documenti effettuato da giovani reclute VAM, siamo accolti calorosamente dal Comandante italiano della base, Col. Pilota dell’AMI Stefano Cianfrocca. Dopo i convenevoli, preso dai molti impegni, il Comandante ci lascia in compagnia del Capo Ufficio Operazioni, Ten. Col. Nav. Alan Martinis (friulano doc) che ci intrattiene in un lungo briefing con visita alla sala espositiva del comando aeroporto e poi, dopo la percorrenza perimetrale in pullman con accurata spiegazione ci scorta all’hangar americano e a stretto contatto con gli F16 e il relativo armamento.

(dal briefing e da Wikipedia)

L’Aeronautica Militare Italiana ha il comando dell’aeroporto “Pagliano-Gori” di Aviano, per “garantire la sovranità nazionale e sovrintendere all’applicazione degli accordi bilaterali relativi alla presenza di reparti USAF rischierati sulla base. Quello di Aviano è uno dei più vecchi aeroporti militari italiani: venne, infatti, realizzato per le nascenti forze aeronautiche militari del Regno d’Italia nel 1911. Già nel 1910, a poca distanza, in località Comina, alla periferia di Pordenone, era sorta la prima scuola civile italiana di aviazione. Attualmente Aviano ospita il 31st Fighter Wing (31FW), che forma parte della United States Air Forces in Europe, uno dei maggiori comandi USAF e anche la componente aerea dello Unites Stares European Command, uno degli Unified Combatant Command del department of Defense. Il 31FW include un gruppo di manutenzione, un gruppo supporto missione, un gruppo medico e un gruppo operativo (OG). Gli squadroni operativi di caccia del 31 OG sono: 510th Fighter Squadron “Buzzards”; 555th Fighter Squadron “Triple Nickel”.

Entrambi equipaggiati con cacciabombardieri F-16CM Fighting Falcon Block 40, con contrassegno “AV”. Presenza di armi atomiche. Secondo un rapporto statunitense del Natural Resources Defence Council, nella base di Aviano, secondo il concetto NATO di condivisione nucleare, sarebbero conservate 50 bombe atomiche B61-4 di potenza variabile tra 45 e 107 chilotoni. L’aggiornamento di sicurezza di Aviano AB indica che il numero di armi nucleari operative volte a deposito presso la base potrebbe essere stato ridotto e le bombe B61 ridotte da 50 a 25-35. Per continuare il racconto della nostra giornata..... Nella mattinata, purtroppo, non era prevista attività di volo che ci avrebbe permesso, da bordo pista, di assistere e fotografare decolli/atterraggi, pertanto, alle ore 12.00 terminiamo, come da programma, la nostra visita. Per chiudere in bellezza, dopo uno spostamento di un centinaio di chilometri, siamo a Camisano vicentino per una pantagruelica mangiata di pesce. E poi... a letto senza cena.

160530 Aviano 01160530 Aviano 02160530 Aviano 03160530 Aviano 04160530 Aviano 05160530 Aviano 06160530 Aviano 08160530 Aviano 09160530 Aviano 10160530 Aviano 11160530 Aviano 12160530 Aviano 13

itenfrdeplptrorues

Prossimi eventi

22 Set
MARGONE - Festa d'Autunno volo libero
Data 22 Set 2019 10:00 - 16:30
23 Set
SARCHE - Il comune incontra i censiti
Data 23 Set 2019 20:00 - 21:00
30 Set
CALAVINO - Il comune incontra i censiti
Data 30 Set 2019 20:00 - 21:00
4 Ott
LASINO - Festa della zucca
Data 4 Ott 2019 19:00 - 6 Ott 2019 20:00
7 Ott
PERGOLESE - Il comune incontra i censiti
Data 7 Ott 2019 20:00 - 21:00
20 Ott
PERGOLESE - La Grasparola
Data 20 Ott 2019 08:30 - 09:30

Notizie Regionali

18 Set 2019 - Scuderia Pintarelli
Ottimi risultati al rally - San Martino di Castrozza

Weekend di podi per la Scuderia Pintarelli

17 Set 2019 - Oriana Bosco
Pronti per la Festa dell'Uva - Giovo

62° Festa dell’Uva di Verla di Giovo: tradizione, spettacolo e comunità.

17 Set 2019 - APT Val di Sole
Latte in festa - Rabbi

Grande conclusione il 21 e 22 settembre 2019 in Val di Rabbi per il gustoso evento “Latte in Festa”.

17 Set 2019 - Gustavo Vitali
Fassa Sky Expo 2019, novità per il volo libero

La sesta edizione della rassegna legata al volo libero in deltaplano e parapendio si terrà a Campitello [ ... ]

Nazionali

17 Set 2019 - Bruna Biagioni
Hikikomori: facciamo chiarezza - Italia

Un nuovo disagio che riguarda i giovani si affaccia oggi all’attenzione delle cronache: è quello dei [ ... ]

17 Set 2019 - Club Alpino Italiano
In Carnia lungo il sentiero CAI - Friuli

Tra natura e storia in Carnia con il CAI.

Fuori Valle

22 Set
PERGINE VALS: - Camminata per la Vita
Data 22 Set 2019 09:00 - 13:00
22 Set
GIOVO - Marcia dell'uva
Data 22 Set 2019 09:00 - 12:00
4 Ott
TRENTO - Concerto Coro Paganella
Data 4 Ott 2019 20:30 - 21:30

Frase del giorno

Quanto più ci innalziamo, tanto più piccoli sembriamo a quelli che non possono volare.
Friedrich Nietzsche
 

Menu utente