Edizione:

Aggiornato il:21 Settembre 10:58.

scritta banner

 
 

Festival della canzone Europea dei bambini - Baselga di Piné

160506 piccole colonne 1Il festival della canzone europea dei bambini e’ alle porte: il 21 e 22 maggio in arrivo a
Baselga di Pine’ 250 bimbi da tutta italia e non solo.

Baselga di Piné - L’evento, realizzato dai bambini per i bambini, rappresenta la fase conclusiva del XIII concorso “Un Testo per noi” del Coro Piccole Colonne, che ha premiato dieci elaborati. Tra questi, nove sono a tema libero – spaziando dall’amore per i nonni al mondo delle emozioni - mentre uno è ispirato all’argomento “acqua”, introdotto con la collaborazione di Gruppo Alcuni che ha realizzato un cartoon.
Non manca una classe vincitrice trentina, proveniente proprio da Baselga di Piné, la IV A della scuola primaria “Giuseppe Dalla Fior”, della quale l’insegnante Bruna Cristellone si aggiudica anche il Premio Speciale Mariele Ventre.
Nel corso delle due serate, presentate da Lorenzo Branchetti – il folletto Milo Cotogno della Melevisione, celebre programma di Rai Yoyo -, il coro interpreterà le canzoni realizzate sui testi vincitori e musicate da grandi nomi della musica italiana - da Al Bano a Toto Cutugno – e ogni classe animerà con splendide
coreografie il proprio brano.
Curiose e accattivanti saranno anche le iniziative collaterali: la sfilata dei bambini per le vie del centro di Baselga di Piné, il concorso “Gira la vetrina” e lo spettacolo teatrale “Chi ha pescato il pesciolino d'oro”.
Tutto è pronto per il Festival della Canzone europea dei Bambini, momento conclusivo della XIII edizione del concorso “Un Testo per noi”, indetto dall’Associazione Coro Piccole Colonne e rivolto a tutte le classi primarie d’Italia e del mondo (purché in esse si studi l’italiano) e a Baselga di Piné sono in arrivo ben 250 bimbi. L’evento, presentato stamattina nell’ambito di “Cultura Informa” al Teatro Sociale di Trento, sarà strutturato in due spettacoli e si svolgerà sabato 21 (alle 20,30) e domenica 22 maggio (alle 15.30) all’Ice Rink di Baselga di Piné, sull’Altopiano di Piné (Trento). Presentatore di quest’anno sarà Lorenzo Branchetti, noto ai più piccini come il simpatico folletto Milo Cotogno, protagonista dello storico programma “Melevisione” in onda su Rai Yoyo. Il bando di “Un Testo per noi” ha invitato i bambini a ideare e comporre,con la guida del proprio insegnante, le parole di una canzone: i dieci componimenti selezionati alla giuria* tra gli oltre 200 partecipanti, sono stati realizzati da classi provenienti da tutta Italia e una anche dalla Croazia, musicati da grandi artisti del panorama musicale nazionale e, infine, dopo essere stati raccolti in un CD appena uscito, “Viva questa nuova danza” (ora in distribuzione, anche su iTunes e nei migliori store musicali del mondo), saranno cantati durante le due giornate del festival dal Coro Piccole Colonne, composto da una trentina di bimbi tra i 5 e i 13 anni.

Le canzoni. “Tante le novità quest’anno, - ha esordito la direttrice del Coro Piccole Colonne Adalberta Brunelli - a partire dall’introduzione del premio per il testo più significativo dedicato al tema dell’acqua, nato dalla collaborazione instaurata tra Piccole Colonne e Gruppo Alcuni (i creatori del cartoon “Cuccioli” in onda
su Rai Due e Rai Yoyo), che ha ideato e promuove il progetto Acqua H2Ooooh! con UNESCO Venice Office.
Le parole dei giovani studenti sono state tradotte in musica da artisti di prim’ordine della scena musicale nazionale: l’amatissimo cantante Al Bano, il cantuatore emblema della melodia italiana nel mondo Toto Cutugno, il compositore veneziano Maurizio Piccoli, il cantautore Franco Fasano, il trombonista Sandro
Comini, il maestro, arrangiatore, compositore e direttore d’orchestra Alterisio Paoletti, il musicista Paolo Baldan Bembo, e da me, la direttrice del Coro Piccole Colonne e direttrice artistica del Festival Adalberta Brunelli”.
Ecco nel dettaglio le classi vincitrici:
“Aiuto, che paura!”, classe IV A della scuola primaria “Gianni Rodari” di Robbiate - Lecco (insegnante Sarah Bragonzi), ovvero come allontanare le paure, musicato da Toto Cutugno e arrangiato dal Maestro Alterisio Paoletti “Calzini a gogò”, classe II della scuola primaria italiana “Galileo Galilei” di Umago – Croazia (insegnante Dajana Krastic), una storia per insegnare che non esistono diversità, musicata da Maurizio Piccoli e arrangiata da Sandro Comini “Il girotondo delle sillabe”, classe I dell’istituto comprensivo “Dante Alighieri” di San Donaci – Brindisi (insegnante Nadia Nisi), viaggio ideale nel mondo delle vocali e delle consonanti, musicato da Al Bano “Il mio amico divano”, classe III della scuola primaria “Monforte” di Monforte d’Alba – Cuneo (insegnanti Silvana Seghesio e Marco Biaritz), dedicato al relax tra morbidi cuscini, musicato e arrangiato da Sandro Comini “La buonanotte dei nonni”, classe II dell’istituto comprensivo statale di Praia a Mare – Cosenza (insegnante Rossana Speciale), un tributo alla fantastica capacità dei nonni di addormentare i nipotini con magiche storie, musicato da Adalberta Brunelli, direttrice del Coro Piccole Colonne e orchestrato dal Maestro Alterisio Paoletti “La danza del mal di panza”, classe I A della scuola primaria “Elisabetta Vendramini” di Pordenone (insegnante Roberta Selan), ispirato da quel mal di pancia da distacco e nostalgia dei primi giorni di scuola, musicato e arrangiato dal Maestro Alterisio Paoletti “La fiera del fantasma”, classe II B della scuola primaria “Elisabetta Vendramini” di Pordenone (insegnante Roberta Selan), un testo dedicato ai fantasmi e al loro mondo tutt’altro che pauroso, musicato e arrangiato da Paolo Baldan Bembo.
“Ombrelli o cervelli?”, classe IV A della scuola primaria “Giuseppe Dalla Fior” di Baselga di Pine’ - Trento (insegnante Bruna Cristelloni), un testo che ricorda che sotto gli ombrelli, i cappelli e i capelli, ci sono brillanti cervelli, musicato da Franco Fasano e arrangiato da Franco Fasano e Paolo Baldan Bembo “Pizza cha cha cha”, classe IV della scuola primaria “Casa del Fanciullo”, Piacenza (insegnante Giorgia Maggi), una fantasiosa versione dell’invenzione della pizza, musicata da Adalberta Brunelli e arrangiata dal Maestro Alterisio Paoletti Vincitrice della sezione dedicata al tema dell’acqua è risultata:
“Chi spreca l’acqua è matto”, classe IV della Scuola primaria San Francesco Saverio di Sarno – Salerno (insegnante Angela Pappacena), una simpatica riflessione contro lo spreco e la contaminazione dell’acqua musicata da Sergio Manfio, direttore artistico del Gruppo Alcuni e arrangiata da Sandro Comini. Quest’ultimo brano è diventato anche un cartoon realizzato dal Gruppo Alcuni con i character dei loro cartoni animati e sarà presentato nel corso del Festival.
Il Festival verrà trasmesso, in differita, su TV2000.
Riconoscimenti e premi speciali. Tutte le classi premiate sono vincitrici a pari merito e riceveranno, oltre all’ospitalità a spese dell’organizzazione il 21 e 22 maggio, anche il il Trofeo “Un Testo per noi”.
Oggi sono stati annunciati anche premi speciali: il Premio Mariele Ventre all’insegnante Bruna Cristelloni della classe IV A della scuola primaria “Giuseppe Dalla Fior” di Baselga di Pine’ - Trento, il Premio Il Giornalino a “Aiuto, che paura!”, il premio ATP Altopiano di Piné a “Pizza cha cha cha” e il premio Comune di Baselga di Piné a “Chi spreca l’acqua è matto”, il Premio Federazione Cori del Trentino (quest’ultimo premio viene assegnato al musicista che più ha valorizzato, nella stesura del brano, la formazione corale) a Maurizio Piccoli.
Gli eventi collaterali. Accanto alle due serate del Festival, non mancheranno altre iniziative rivolte a valorizzare l’impegno dei bambini – sia delle classi che del coro – e a coinvolgere il territorio ospite. Si inizierà sabato mattina con la sfilata delle classi, delle Piccole Colonne e dei bambini dell’Altopiano di Piné e alle 15,
in Piazza Costalta, per tutti i bambini andrà in scena lo spettacolo del gruppo Alcuni “Chi ha pescato il pesciolino d'oro” e arriveranno le grandi mascotte degli amatissimi Cuccioli.
Dal 16 maggio, infine, vi sarà il coinvolgimento dei negozianti di Baselga di Piné in “Gira la vetrina”, una simpatica iniziativa che vedrà le vetrine allestite dagli alunni della scuola primaria del comune in base ai temi delle dieci canzoni del Festival. Gli ospiti presenti sull'Altopiano di Piné saranno invitati a indicare la vetrina
preferita attraverso un’apposita cartolina: nel corso dello spettacolo di domenica 22 maggio verrà consegnata una targa al negoziante più votato e saranno estratte a sorte tre cartoline per l’assegnazione di altrettanti cesti di prodotti trentini.
Per finire, l’allestimento dell’Ice Rink che ospiterà le due serate sarà realizzato dalle scuole dell’infanzia dell’Altopiano di Piné.
Gli obiettivi del concorso e del festival. Il Festival condivide i medesimi fini del concorso, ossia coinvolgere gli alunni della scuola primaria in un progetto (il testo di una canzone) da realizzare in gruppo con la guida del proprio insegnante, avvicinare i bambini alla musica in modo creativo, creare nuove canzoni per l’infanzia
che costituiscano un efficace mezzo di comunicazione permanente, promuovere la dimensione europea creando occasioni di dialogo interculturale fra coloro che diverranno i cittadini di domani e contribuire alla diffusione della lingua italiana (per regolamento i testi elaborati all'estero infatti devono contenere almeno
una parte in italiano).
Durante il Festival il protagonista è solo ed unicamente il bambino, attraverso tre forme espressive diverse: la creatività (i testi delle canzoni sono "inventati dai bambini" e frutto di un lavoro scolastico di gruppo), la vocalità (le canzoni vengono cantate dai bambini del coro Piccole Colonne), l’espressione corporea (alle classi vincitrici spetta anche il compito di "animare" la propria canzone vestite a tema).
Il contesto. L’Altopiano di Piné, con gli splendidi laghi di Serraia, Piazze e Buse, è una piana posta a mille metri di quota, ricca di attrattive naturalistiche. L’ambiente montano è adatto a tutta la famiglia e diventa base di partenza per affascinanti escursioni in alta quota, passeggiate rilassanti lungo lago, gite in malga, itinerari sia in bici che a piedi alla scoperta dei centri dell’arte sacra locale.
Poco lontano si estende la Valle di Cembra: un giardino di vigneti sorretto da centinaia di chilometri di muretti a secco, che dal profondo della forra si inerpicano sui ripidi fianchi del monte. Civezzano e Fornace, inoltre, adagiati sulle morbide ondulazioni del Calisio, offrono un itinerario scientifico - didattico unico nel suo
genere: l’Ecomuseo dell’Argentario racchiude in sé la storia millenaria di un’attività estrattiva tra le più antiche e prestigiose d’Europa.
L’Altopiano di Piné e la Valle di Cembra offrono dunque un contesto ideale per un evento come il Festival della Canzone europea dei Bambini, dedicato ai bambini e alle famiglie con l’obiettivo di far vivere loro un fine settimana all’insegna della musica, della creatività, del divertimento, della condivisione.
“Il Festival – ha sottolineato Luca Decarli, presidente APT Altopiano di Pinè e Valle di Cembra – porterà nel nostro territorio ben 2 mila presenze, oltre ad averci permesso di presentare le bellezze della nostra terra nelle città delle classi vincitrici attraverso le conferenze stampa organizzate in ognuna”.
Il Festival è realizzato in collaborazione con il Comune di Piné, l'Apt Altopiano di Piné e Valle di Cembra, l'Ice Rink Piné, la Provincia Autonoma di Trento e la Regione Trentino Alto-Adige.
*La giuria è composta da: Stefano Gorla, direttore de Il Giornalino – Milano; Maria Antonietta Ventre, presidente della Fondazione Mariele Ventre – Bologna; Lodovica Cima, scrittrice, docente, esperta in letteratura per l’infanzia – Milano; Luciano Anesi, presidente Associazione Coro Piccole Colonne – Trento; Adalberta Brunelli, musicista, insegnante Piccole Colonne e responsabile artistica del progetto – Trento; Sergio Manfio – Gruppo Alcuni – Treviso.
Per maggiori informazioni: www.piccolecolonne.it  http://festival.piccolecolonne.it
160506 piccole colonne 0

itenfrdeplptrorues

Prossimi eventi

22 Set
VIOTE - Ice Age Europe Day
Data 22 Set 2019 09:30 - 16:30
22 Set
MARGONE - Festa d'Autunno volo libero
Data 22 Set 2019 10:00 - 16:30
23 Set
SARCHE - Il comune incontra i censiti
Data 23 Set 2019 20:00 - 21:00
26 Set
27 Set
TERLAGO - Concerto musica classica
Data 27 Set 2019 20:30 - 21:30
30 Set
CALAVINO - Il comune incontra i censiti
Data 30 Set 2019 20:00 - 21:00

Notizie Regionali

20 Set 2019 - Soccorso Alpino Trentino
Ancora un volo fatale - Marmolada

Incidente mortale: pilota di parapendio precipitato in Marmolada.

19 Set 2019 - Magg. Matteo BOSCHIAN BAILO
Cambio di comando - Trento

Cambio di comando al XXXI Battaglione guastatori "Iseo".

19 Set 2019 - SAT Trentino
Il nuovo logo della Società Alpinisti Tridentini - Trentino

Il nuovo logo della SAT.

18 Set 2019 - Scuderia Pintarelli
Ottimi risultati al rally - San Martino di Castrozza

Tre gare e otto piloti al via per la Scuderia Pintarally questo weekend, rally, pista e slalom.

Nazionali

20 Set 2019 - redazione
53ª Fiera del Riso - Isola della Scala

Sua maestà il risotto alla Fiera del Riso.

17 Set 2019 - Bruna Biagioni
Hikikomori: facciamo chiarezza - Italia

Un nuovo disagio che riguarda i giovani si affaccia oggi all’attenzione delle cronache: è quello dei [ ... ]

Fuori Valle

22 Set
PERGINE VALS: - Camminata per la Vita
Data 22 Set 2019 09:00 - 13:00
22 Set
GIOVO - Marcia dell'uva
Data 22 Set 2019 09:00 - 12:00
4 Ott
TRENTO - Concerto Coro Paganella
Data 4 Ott 2019 20:30 - 21:30

Frase del giorno

Esistono solo due modi di vivere la vita. Uno è come se niente è un miracolo. L'altro è come se qualsiasi cosa è un miracolo.
Albert Einstein
 

Menu utente