Edizione:

Aggiornato il:20 Luglio 19:09.

scritta banner

 
 

ll pompiere e l'automobilista...scocciato - Lettere al giornale

151126 Incidente Bivio Lagolo Lasino 2Premessa importante: quanto di seguito riportato è frutto di un'iniziativa del tutto personale e non è scritto in nome o in rappresentanza dei vigili del fuoco volontari ed in particolare del corpo di Lasino.

VALLE DEI LAGHI - Giovedì 26 novembre 2015 ore 6.45. Quello che mi tira giù dal letto non è il solito suono della sveglia, ma quello del cercapersone. Il tempo di vestirmi e di salutare mia moglie ed in tre minuti sono in magazzino. Per fortuna niente di grave: un incidente senza conseguenze per le persone presso la nuova rotatoria appena realizzata tra la strada della valle di Cavedine e quella del Monte Bondone, a sud di Lasino.

Sul posto c'è già un collega, che ha provveduto ad allertare la manutenzione stradale perchè in conseguenza della rottura di alcuni “New Jersey”provvisori si è verificata la fuoriuscita di molta acqua che vista la temperatura è immediatamente ghiacciata, rendendo molto pericolosa la circolazione. Poi in attesa che vengano rimosse le macchine incidentate organizziamo la viabilità con un senso unico alternato.

Furgone con lampeggianti a bordo strada, gilet ad alta visibilità, torcia a led di segnalazione.. tutto quello che si può fare per rendersi visibili: ormai sono quasi 25 anni che sono vigile del fuoco volontario e so che quando sei sulla strada ti capita di tutto. L'autista distratto, quello assonnato, quello che si spaventa, quello che va troppo veloce e quello che si ferma quando gli fai cenno di andare avanti, la signora che ha fretta perchè deve andare a prendere la madre per portarla ad una visita ed è già in ritardo.. il nostro record fino ad ora è stata una ragazza che ha imboccato a 50 all'ora un tornante bagnato di pioggia e pieno d'olio, con una squadra di vigili in mezzo alla strada che stavano tentando di pulire.. quando l'abbiamo fermata si è giustificata dicendo che il nostro collega posizionato prima del tornante l'aveva fermata, ma poi le aveva detto che poteva passare..

Questa mattina non fa certo eccezione, il campionario c'è tutto, come sempre.
C'è però un tipo di automobilista particolarmente diffuso, o forse semplicemente ti sembrano tanti perchè quando arrivano danno veramente fastidio, da questo lato della paletta segnaletica: è l'Automobilista Scocciato.
Lo Scocciato lo riconosci da lontano. Rallenta meno degli altri oppure non lo fa affatto; soprattutto, quando tu ti sbracci per fargli capire che lo deve fare ti guarda con sufficienza, o peggio. Sembra quasi di sentirlo..
“ma sa volelo 'sto chi...”
“dai che mi no g'ho miga temp da perder, g'ho da nar!”
“n'altro chi che el giuga a far el pompier..”
“ma vot ensegnarme a guidar a mi???”
“basta che i g'abia 'na divisa en doss.. ma ne a laorar, paiazi!”
.. e molte altre versioni..
Anche oggi, come sempre, ce n'è qualcuno. Ma anche se ancora non lo so, oggi è un giorno speciale. Oggi conoscerò Lo Scocciato 2.0!
Ormai le macchine sono state rimosse ed il sale che abbiamo sparso sta iniziando a fare il suo dovere, per cui stiamo già pregustando il momento in cui potremo andare a fare colazione e poi tornare al lavoro (anche se il primo cliente della giornata ormai è saltato). Sulla strada però c'è ancora del ghiaccio e soprattutto ci sono due operai che stanno finendo di pulire e sistemare la sede stradale, per cui bisognerà aspettare ancora una mezz'oretta per avere la sicurezza che tutto sia a posto.
Lo vedo che arriva e penso di averlo riconosciuto subito, anche perchè rispetta la statistica che vede frequentemente Lo Scocciato alla guida di una macchina di “un certo livello”. Come da copione vedo che non rallenta ed inizio a sbracciarmi; sempre seguendo il copione lui non molla ed allora piuttosto di lasciargli fare la rotatoria ad una velocità pericolosa per lui e soprattutto per quelli che stanno lavorando, decido di fermarlo. Mi metto in mezzo, lui frena, adesso seguendo sempre il solito copione aprirà il finestrino ed inizierà a...
Molla i freni, accelera a fondo, mi schiva e tira dritto. E' la versione nuova, Lo Scocciato 2.0. Non me lo aspettavo, forse sto invecchiando. Rimango talmente sorpreso che l'unica cosa che riesco a fare è tirargli dietro gli “auguri di Natale”...
Non prendo la targa, non chiamo il mio collega sull'altro lato perchè lo fermi (e forse è meglio così, non si sa mai che 'sto qua non me lo metta sotto..). E rimango li, con la mia paletta tra le mani, a riprendermi dalla sorpresa.. Questo non si è limitato a brontolare, a raccontarti quanto ha fretta, a prendere in giro te e la tua divisa, a lamentarsi di quanto costi all'ente pubblico e chi più ne ha più ne metta.
Questo ha tirato dritto.
Perchè ho scritto questo piccolo racconto, a momenti volutamente un po' ironico? Semplicemente perchè dopo questa mattina ne ho sentito il bisogno, perchè volevo che si capisse meglio quello che dirò nelle prossime righe. Pochi dubiteranno del fatto che se al mio posto ci fossero stati un carabiniere, un poliziotto o un vigile urbano Lo Scocciato 2.0 sarebbe stato docile come un gattino.. e faccio solo un piccolo accenno al fatto che in caso di rischio per cose e persone un vigile del fuoco volontario assume il ruolo di incaricato di pubblico servizio e pertanto le sue indicazioni equivalgono a quelle di un pubblico ufficiale, anche se quel vigile dovesse essere il tuo vicino di casa o tuo primo cugino.
Non è questo il punto.
Quello che mi ha portato a scrivere è il concetto (apparentemente semplice) che se qualcuno si prende la briga di stare al freddo in mezzo ad una strada a fare segnalazione, probabilmente lo fa per un valido motivo. Nonostante quello che pensa qualcuno (fortunatamente pochi), difficilmente questo motivo è avere l'occasione di mettersi in mostra o di poter finalmente realizzare il sogno di dare ordini a destra ed a manca; se qualcuno dovesse avere queste pulsioni, sicuramente le sfogherebbe in un posto più comodo, più caldo, ad un orario più decente e senza perdere ore di lavoro.
Purtroppo il motivo per cui si danno le indicazioni non sempre è visibile o spiegabile rapidamente a gesti; quasi mai si ha il tempo di fermare tutti per raccontare in dettaglio cosa è successo e spiegare perchè gli stai facendo perdere tempo. Bisogna fidarsi.
Quasi sicuramente Lo Scocciato 2.0 a questo punto direbbe che la strada era libera e che in mezzo alla strada non c'era nessuno, e che la sua Bellissima Macchina ha un ABS di ultima generazione ed un controllo di trazione della generazione ancora dopo. Ma non poteva sapere che fino a qualche minuto prima c'era del ghiaccio vivo e non poteva essere sicuro, come non potevo esserlo io, che il sale lo avesse già sciolto tutto; non poteva nemmeno sapere se l'automobile che aveva fatto l'incidente avesse rotto la coppa dell'olio.. e ci sono un milione di altre cose che non poteva sapere.
Soprattutto, cosa più importante, non poteva sapere se la gente che stava lavorando sarebbe riuscita ad accorgersi che Lui doveva passare (e di corsa) perchè aveva di meglio da fare che perdere Tempo rallentando sul luogo di un incidente, oppure se si sarebbe mossa come fino a prima che Lui dovesse passare, confidando nel fatto che io ed il io collega avremmo fatto rallentare le macchine e che tutti, più o meno volentieri, lo avrebbero fatto.
Ho scritto un sacco di cose, ma alla fine mi rendo conto che l'unica cosa che avevo bisogno di dire è banale: se siete alla guida e qualcuno vi fa cenno di fermarvi, o di rallentare, fatelo.
Anche se vi sembra inutile o eccessivo. Anche se non capite il motivo. Anche se lui ha una divisa che non vi piace. Anche se non può farvi direttamente una multa. Anche se avete una Bellissima Macchina con tutti i migliori dispositivi di sicurezza. Anche se vi sembra di avere degli ottimi motivi per non perdere tempo.
Ci guadagnerete voi e soprattutto tutte le persone che in quel momento stanno lavorando perchè tutti si possano spostare sulle strade nella massima sicurezza possibile.

Grazie e buona giornata. Anche agli Scocciati.

itenfrdeplptrorues

Prossimi eventi

21 Lug
LAGO CAVEDINE - Esercitazione antincendio
21 Lug 2019 08:30 - 12:00
21 Lug
CAVEDINE - Gara ciclistica
21 Lug 2019 08:30 - 12:00
21 Lug
MARGONE - Festa dell'ospite e corsa
21 Lug 2019 10:00 - 17:00
22 Lug
CAVEDINE - Filò d'arte e cultura
22 Lug 2019 20:30 - 21:30
23 Lug
VEZZANO - Assemblea circolo Noi S.Lucia
23 Lug 2019 20:30 - 21:30
26 Lug
STRAVINO - Stravinario
26 Lug 2019 20:00 - 28 Lug 2019 21:00

Notizie Regionali

19 Lug 2019 - Soccorso Alpino Trentino
Soccorso in montagna - Andalo

Intervento sul Piz Galin: donna elitrasportata all’ospedale Santa Chiara in gravi condizion.

19 Lug 2019 - Franco Bussola
Fiamme al distributore - Arco

Preoccupante incendio al distributore carburanti.

16 Lug 2019 - Pegasomedia
«Trento Bondone», una macchina complessa - Trento

La Scuderia Trentina puntualizza alcuni aspetti. Non c'è dubbio. La 69ª edizione della «Trento Bondone» [ ... ]

12 Lug 2019 - Comando Truppe Alpine
Nuova sezione sportiva alpina - Brunico

Inaugurata la sezione sportiva Esercito “Alto Adige”.

Nazionali

20 Lug 2019 - Ski Area San Pellegrino Media Relations
L'alba sulle Dolomiti - Passo San Pellegrino

Lo spettacolo dell'alba dal Col Margherita.

11 Lug 2019 - Comando Truppe Alpine
Esercitazione alpina internazionale - Auronzo di Cadore (BL)

Gli alpini alle Tre Cime di Lavaredo. Le Truppe Alpine in esercitazione internazionale in Veneto.

Fuori Valle

24 Ago
LAGO DI CALDONAZZO - Trentino Swimrun Weekend
24 Ago 2019 10:00 - 25 Ago 2019 13:00
8 Set
AVIO - Palio delle Botti
8 Set 2019 11:00 - 18:30
15 Set

Frase del giorno

Sta a te: puoi credere di farcela o credere di non farcela. In entrambi i casi i fatti ti daranno ragione.
Henry Ford
 

Menu utente