Edizione:

Aggiornato il:15 Settembre 11:32.

scritta banner

 
 

Ultimo giorno a KAS

VALLE DEI LAGHI - Fra le maggiori e peculiari caratteristiche della Valle dei Laghi, spiccano senza dubbio le cosi' dette "Marocche". Enormi ammssi di frana che nelle epoche post glaciali hanno caratterizzato l'evoluzione della Valle. A seguire un brano di cui non siamo riusciti a trovare l'autore che racconta in chiave fantastica le ultime ore della mitica città di KAS che si narra sia stata sepolta da un'enorme frana staccatasi dal monte Brento, la "frana di KAS" appunto...
Image

Era quasi l'alba, i primi bagliori si scorgevano all'orizzonte del Bondone, il profilo frastagliato ma continuo del Palon e del Cornetto mascheravano ancora i primi segni del giorno che si avvicinava e, a mano a mano che più netti e precisi si ergevano i loro profili così sul versante opposto l'ombra scendeva a valle.

L'aria era tersa, trasparente, immobile in quell'alba di fine ottobre del 777 a.c.

Nessun suono giungeva ancora dalla città, gli umani dormivano ancora, avevano già raccolto per quell'anno; il grano, le olive e le scorte per l'inverno erano già quasi tutte al sicuro.

Il sonno degli abitanti che riposavano dopo la lunga estate di fatiche seguiva il ciclo del sole, e quando la notte stendeva il proprio mantello sulla valle dai cento laghi tutto taceva e si arrestava fino al sorgere del sole.

Solo una fiamma, una luce si intravedeva provenire da una casupola con il tetto di coccio un po' discosta dalla altre, posta su un pianoro a ridosso del declivio di Drena che dolcemente saliva verso il Bondone.

Due occhi scrutavano il cielo ad Ovest ancora nero, erano alcuni giorni che una voce da lassù faceva riecheggiare nella vallata il proprio lamento, una voce cupa, discontinua, a volte un suono prolungato, a volte uno schiocco fragoroso, a volte...

Le stelle lo avevano detto, Org non dormiva, vegliava. Era l'anziano della cittadina, colui che per saggezza occupava la carica di guida morale e spirituale della città.
Le stelle lo avevano detto, durante una delle sue osservazioni notturne aveva notato due degli astri che ogni notte gli tenevano compagnia fondersi, e poi sparire.
Presagio di sventura.
Di lì a poco erano comparse le prime “voci della montagna” che ogni notte ed ogni giorno sempre più' insistentemente riecheggiavano nella valle.
Bisognava vigilare.

Ecco, di nuovo la voce, mentre la prima lama di luce illuminava la cima del Brento.
Org si girò e istintivamente tirò un sospiro di sollievo, quasi la notte moltiplicasse il presagio, ma ecco mentre la voce si faceva insolitamente più forte e più insistente, notò che la montagna fuggiva dal sole e pareva abbassarsi sotto la carezza dei primi raggi per sforzarsi di restare in ombra. Org era come rapito dalla visione e non aveva ancora notato la gente che si precipitava fuori dalle abitazioni , risvegliata di soprassalto dall'urlo della montagna.

Un cespuglio vicino si agitò sotto la spinta di un improvviso alito di vento. Ma era un vento insolito, spettrale. Org avvertì qualche cosa che lo stava avvolgendo, una presenza minuscola, impalpabile, ma inesorabile. Era nuovamente diventato buio, il Bondone era nascosto da una nuvola che, come un artiglio si elevava dalla base del Brento. Durò pochi istanti. Nuvola, polvere, sassi, energia, marocche....

Tutto finì nel giro di pochi minuti. La pianura non c'era più, non c'era più neanche la casupola di Org, al suo posto una montagna di pietre; il Brento immobile con la ferita aperta sul fianco era illuminato dal sole oramai alto. Quell'energia che la spinta dei ghiacci per secoli gli aveva fatto immagazzinare ora era stata restituita alla natura.
Già si stavano formando le prime tracce del lago di Cavedine quando la sera calò alla fine del dell'ultimo giorno della mitica città di KAS.

itenfrdeplptrorues

Prossimi eventi

15 Set
BRUSINO - Inaugurazione capitello S.Rocco
Data 15 Set 2019 16:00 - 17:00
16 Set
CAVEDINE - Consiglio comunale
Data 16 Set 2019 18:00 - 19:00
16 Set
CASTEL MADRUZZO - Il comune incontra i censiti
Data 16 Set 2019 20:00 - 21:00
23 Set
SARCHE - Il comune incontra i censiti
Data 23 Set 2019 20:00 - 21:00
30 Set
CALAVINO - Il comune incontra i censiti
Data 30 Set 2019 20:00 - 21:00
7 Ott
PERGOLESE - Il comune incontra i censiti
Data 7 Ott 2019 20:00 - 21:00

Notizie Regionali

14 Set 2019 - Soccorso Alpino Trentino
Duplice fatale caduta in parete - San Martino di Castrozza

Recuperate le salme di due alpinisti veneti sulla via Scalet-Biasin (Sass Maòr - Pale di San Martino).

13 Set 2019 - Comando Truppe Alpine
Giornata personale amministrativo esercito - Trento

Anche per il corrente anno, il Ministero della Difesa ha celebrato, con eventi in tutta Italia, la “Giornata [ ... ]

10 Set 2019 - redazione
Operaio cade in un pozzetto - Rango

Tragedia sopra l'abitato di Rango.

07 Set 2019 - Stefania Casagranda
Palio delle Botti - Avio

Il Palio Nazionale delle Botti tra Città del Vino si avvia alla conclusione.

Nazionali

09 Set 2019 - Club Alpino Italiano
Sentiero Italia - Comelico

Nel Comelico lungo il sentiero Italia CAI, tra grande guerra e posta Vaia.

01 Set 2019 - Club Alpino Italiano
Giovani, montagna, solidarietà - Amatrice

Concluso oggi il Raduno dell'Alpinismo giovanile del Club alpino italiano "Una montagna di amicizia".120 [ ... ]

Fuori Valle

22 Set
PERGINE VALS: - Camminata per la Vita
Data 22 Set 2019 09:00 - 13:00
22 Set
GIOVO - Marcia dell'uva
Data 22 Set 2019 09:00 - 12:00
4 Ott
TRENTO - Concerto Coro Paganella
Data 4 Ott 2019 20:30 - 21:30

Frase del giorno

Bisogna volere l'impossibile perché l'impossibile accada.
Eraclito
 

Menu utente