Edizione:

Aggiornato il:26 Febbraio 15:20.

scritta banner

 
 

Da 1020 anni la Fiera di Sant'Orso - Aosta

L200130 Fiera Santo Orso Aosta 019a Millenaria Fiera di Sant'Orso edizione n. 1020.

 

AOSTA – Due stupende giornate di sole con delle temperature decisamente primaverili, hanno contraddistinto l'edizione 1020 (si proprio 1020) della Fiera di Sant'Orso (in francese Foire de Saint-Ours, in dialetto valdostano patois Feira de Sèent-Or) nel centro storico del capoluogo regionale della Valle d'Aosta-Vallée d'Aoste. Millenaria fiera di prodotti esclusivamente prodotti in valle da soli artigiani locali, con tanto di certificazione d'origine e secondo un rigidissimo disciplinare valutato da una apposita commissione. Fiera dunque dell'artigianato e della gastronomia che si svolge da sempre il 30-31 gennaio d'ogni anno, per onorare Sant'Orso (nato nel V° secolo e morto ad Aosta il 1° febbraio 529) monaco cristiano e presbitero irlandese, vissuto in Valle d'Aosta, considerato santo dalla Chiesa cattolica, da non confondersi con Sant'Orso di Toul, un vescovo francese contemporaneo. Sant'Orso viene raffigurato sempre con un uccello posato sulla spalla per ricordare che era generoso e premuroso con i volatili. A lui è dedicata la Collegiata eretta nel centro cittadino di Aosta, particolarmente visitata nella due giorni della fiera. Evento che fa confluire in città oltre 150mila visitatori (molti dalla nord Italia, moltissimi dalla Francia e dalla Svizzera (arrivi agevolati dal tunnel del Monte Bianco e del Gran San Bernardo) e che mette in mostra moltissimi prodotti tipici delle valli laterali valdostane. La fiera denominata “la millenaria”è la più antica fiera a livello mondiale e da sempre coinvolge l'intera comunità regionale che raggiunge appena 120mila abitanti. Diversi l'incontri culturali e storici oltre agli intrattenimenti musicali del folclore valdostano, come quello proposto dal gruppo “La Clicca”. Il gruppo folkloristico “La Clicca de Saint-Martin de Corléans di Aosta“, il cui nome deriva da “cricca” (ovvero gruppo di amici), nasce nel 1958 come corale ufficiale del quartiere di Saint-Martin-de-Corléans della città di Aosta. L’obiettivo è di contribuire alla salvaguardia e alla diffusione del ricco patrimonio canoro della Valle d’Aosta. Negli anni ’80 il gruppo inizia ad abbandonare la coralità a favore delle danze e musiche della tradizione. Nel 1989 viene creata la sezione “bambini”, composta da ragazzi di età compresa tra i tre e i quattordici anni, con cui la Clicca partecipa annualmente ad eventi e manifestazioni a livello regionale, nazionale e internazionale. Nota di vanto della Clicca sono i due strumenti musicali a percussione in legno nati nel gruppo: il “Fleyé“ e “Lo xilophone de la grandze“. Entrambi hanno valso alla Clicca numerosi riconoscimenti. Nel 1958, all’interno del gruppo folkloristico La Clicca, nasce uno strumento a percussione che si è poi diffuso in tutta la regione, il Fleyé o Fléau. Venne inizialmente usato come attrezzo agricolo per battere il grano e dividere i chicchi dalla paglia, nel 1958 Vittorio Bovi (membro del gruppo) lo trasformò in uno strumento a percussione per accompagnare il suono melodico della fisarmonica. Un ulteriore strumento nato all’interno del gruppo La Clicca è lo Xilophone de la grandze. Creato negli anni ’70 da Claudio Vigna, membro del gruppo, anch’esso riprende uno strumento agricolo. Per battere il grano in aree più scoscese o in sottotetti particolarmente bassi, si usavano infatti dei piccoli bastoncini a semiluna in sostituzione del fleyé. La battitura avveniva rigorosamente in ginocchio. Queste bacchette sono state rinvenute nella vallata di Champorcher (in Valle d’Aosta) grazie a specifiche ricerche etnologiche e etnografiche condotte da Claudio Vigna, che le ha poi ridotte in scala ed impiegate per suonare lo xilofono da lui creato. E se la fiera è terminata nel migliore dei modi, gli organizzatori (e gli oltre 1200 espositori) sono già all'opera per l'edizione 1021, sempre e comunque nei giorni 30 e 31 gennaio 2021.

nel video il gruppo folk "La Clicca" ed immagini della Fiera dell'Orso.

QUI galleria fotografica

200130 Fiera Santo Orso Aosta 021200130 Fiera Santo Orso Aosta 064200130 Fiera Santo Orso Aosta 122

 

itenfrdeplptrorues

Prossimi eventi

28 Feb
VEZZANO - Inaugurazione mostra
Data 28 Feb 2020 17:00 - 18:00
29 Feb
LAGOLO - Festa di carnevale (ANNULLATO)
Data 29 Feb 2020 12:00 - 13:00
1 Mar
TERLAGO - Festa di carnevale (ANNULLATO)
Data 1 Mar 2020 12:00 - 16:00
2 Mar
DRO - Consiglio comunale
Data 2 Mar 2020 17:30 - 18:30
2 Mar
LASINO - Incontro di fine mandato ANNULLATO
Data 2 Mar 2020 20:30 - 21:30
5 Mar
SARCHE - Incontro di fine mandato ANNULLATO
Data 5 Mar 2020 20:30 - 21:30

Notizie Regionali

26 Feb 2020 - ADMO Trentino
10.000 soci ADMO - Trentino

Admo Trentino taglia il traguardo dei 10.000 soci.

20 Feb 2020 - Soccorso Alpino Trentino
Ferito mentre arrampica sul ghiaccio - Val di Rabbi

Caduta da cascata di ghiaccio.

20 Feb 2020 - redazione
Sisma sul ghiacciaio - Peio

Leggera scossa di terremoto nel cuore della notte nel ghiacciaio di Forni.

19 Feb 2020 - Uffio stampa MUSE
Baby Pit Stop Unicef - Predazzo

Al Museo Geologico delle Dolomiti apre il Baby Pit Stop Unicef.

Nazionali

26 Feb 2020 - Soccorso Alpino Veneto
Arduo soccorso in montagna - Cortina d'Ampezzo

Tosto Intervento per il Soccorso alpino ampezzano.

24 Feb 2020 - Soccorso Alpino Veneto
Speleosub in addestramento - Oliero Valbrenta

Speleosub in addestramento nelle grotte di Oliero Valbrenta.

Fuori Valle

1 Mar
GARNIGA TERME - Festa di carnevale (ANNULLATO)
Data 1 Mar 2020 12:00 - 16:00
21 Mar
TRENTO - Fiera San Giuseppe e dell'agricoltura
Data 21 Mar 2020 09:00 - 22 Mar 2020 18:30
27 Mar
MONTICHIARI (BS) - Vita in Campagna - ANNULLATA
Data 27 Mar 2020 09:00 - 29 Mar 2020 18:00

Frase del giorno

I fidanzamenti lunghi danno sempre l'opportunita' di scoprire prima del matrimonio il carattere:cio' non e' mai consigliabile.
Oscar Wilde
 

Menu utente