Edizione:

Aggiornato il:14 Dicembre 17:52.

scritta banner

 
 

L'arte Carolingia - Calavino/Val Venosta

191015 Malles 2Quarantadue componenti del Circolo Alcide Degasperi di Calavino si sono dati appuntamento sabato 12 ottobre 2019

CALAVINO/VAL VENOSTA - . La giornata offriva un meteo splendido, tutto sereno che potremo definire un altro caso di simpatia cosmica. Il percorso era quello inverso allo scorrere del fiume Adige: Trento, Piana Rotaliana, Bassa Atesina, Bolzano, la Me-Bo per Merano e Naturno in val Venosta. Prima sosta dopo il caffè in paese alla chiesetta di San Procolo con i dipinti medievali e carolingi. Il celebre “dondolante” attira l’attenzione del gruppo che questa volta ha deciso di realizzare un’uscita con interesse principalmente culturale. Si prosegue alla volta di Malles mettendo a dura prova la pazienza di tutti per un forte traffico causa la giornata di fine settimana e i trattori che trasportavano cassoni di mele pregiate Jonagolden e Gloster. Ma si riesce a raggiungere la chiesetta di san Benedetto poco prima della scadenza dell’orario di chiusura. Anche lì dipinti risalenti al periodo carolingio quando Malles era punto strategico di passaggio attraverso i vari passi che collegavano i territori circostanti. La strategia politico religiosa metteva delle strutture militari religiose per tenere tutto in ordine, era il Sacro Romano Impero. Intanto arriva l’ora del pranzo che vede i 42 di Calavino allo “Stambecco” di Glorenza impegnati in piatti di canederli al farro e cervo in umido, tra calici di buon vino, strudel…il gruppo vorrebbe indugiare nel bel clima dello “Stambecco”, ma è necessario fare economia del tempo e tornare al pullman per procedere fino a passo Tubre per poi dopo Km 01 arrivare a Müstair. Da Malles ecco come previsto l’imponente vista dell’Ortles e del Gran Zebrù. Nel gruppo c’è chi, anche una gentile signora, ricorda le salite su quelle spettacolari montagne e snocciola i nomi dei rifugi: Tabaretta, Pajer, Borletti, Quinto Alpini, Pizzini, Casati, Bivacco Colombo e Mantova al Vioz. Sono nomi che rievocano il brivido provato nelle impegnative salite ed ora rivissute grazie ad una giornata particolarmente limpida e serena. In Svizzera viene visitata la chiesa di san Giovanni Battista patrimonio dell’UNESCO: architettura ferrigna che intimidisce chi entra, statua di Carlo Magno, dipinti della vita di Gesù sulla parete nord risalenti al periodo carolingio, abside coperta per in restauro, il famoso quadro della Madonna nella cappella adiacente con la scultura di marmo con giragli longobardi messa come antipendio dell’altare. Terminata la visita il gruppo posa per la foto ricordo davanti a san Giovanni Battista e dal bagagliaio del pullman spuntano 10 strudel fatti con la pasta matta, sono strudel lunghi cm 36 che formano uno strudel di metri 03 e cm 60, zucchero impalpabile dono di Rita e via con coltelli, tovaglioli e ognuno prende la sua bella fetta. Prima del Tubre s’è una sosta per fornirsi di cioccolate svizzere. Il ritorno ripete il paesaggio del mattino con la vista dei frutteti della Venosta con le mele ancora in gran parte sulla pianta. Tutti sono rilassati e con l’aiuto del disco cantano canzoni della montagna e del folklore. A Bolzano altro stupore: sulla sinistra appare in Catinaccio con le Torri del Vajolet, la Roda di Vael e l’Antermoia. Volgendo la gita al termine si ringraziano gli organizzatori: Adriano Bortoli presidente del Circolo e i collaboratori per avvisare tutti, il tesoriere che si reca alla cassa a pagare, don Renato Scoz che ha proposto l’esperienza, intervenendo con notizie di interesse culturale. Al microfono arriva anche Arrigo Pisoni, il microfono e la telecamera sono il suo habitat dopo la distilleria e lo spumante. Arrigo saluta e incoraggia a costruire esperienze di amicizia. Il pullman guidato da Tomas esce dall’autostrada e sale per il Bus de Vela. Cala la sera sul 12 ottobre e il giorno dopo Adriano Bortoli, Mattonella e don Renato Scoz festeggiano il 79° compleanno. Tutti augurano di poter procedere almeno ancora anni 21.

191015 Malles 1191015 Malles 3

itenfrdeplptrorues

Prossimi eventi

16 Dic
CALAVINO - Presentazione PRG comunale
Data 16 Dic 2019 20:00 - 21:00
18 Dic
DRO - Regali sotto l'albero
Data 18 Dic 2019 17:00 - 19:00
18 Dic
VEZZANO - Concerto di Natale delle scuole
Data 18 Dic 2019 20:00 - 21:00
19 Dic
DRO - Fiaccolata dell'asilo
Data 19 Dic 2019 17:30 - 18:30
19 Dic
DRO - Dipendenza da videogiochi
Data 19 Dic 2019 20:00 - 21:00
19 Dic
CASTEL TOBLINO - Castelli trentini
Data 19 Dic 2019 20:00 - 21:00

Notizie Regionali

12 Dic 2019 - 2° reggimento genio guastatori alpini
Lezione in caserma - Trento

Una lezione dell’Ateneo trentino in Caserma Cesare Battisti, sede del 2° reggimento genio guastatori [ ... ]

12 Dic 2019 - Ufficio stampa ANA Trento
Riapre la Torre Vanga - Trento

Torre Vanga: nel 2020 al centro delle attività legate al centenario della sezione ANA di Trento.

11 Dic 2019 - redazione
Leggera scossa in val di Cembra - Albiano

Scossa di terremoto - leggera - in Val di Cembra.

08 Dic 2019 - redazione
Festa degli atleti Qwan Ki Do - Gardolo

Ritrovo pre natalizio degli atleti l'arte marziale Qwan Ki Do.

Nazionali

12 Dic 2019 - Ufficio Stampa Marina Militare
La fregata Marceglia - Mar Rosso

La fregata Marceglia conclude la partecipazione all'operazione Atalanta.

12 Dic 2019 - Club Alpino Italiano
Nei rifugi alpini ricerca scientifica - Italia

CNR-CAI: rifugi e stazioni di ricerca per studiare il clima in alta quota.

Fuori Valle

15 Dic
ROVERETO - Fiera della Festa d'Oro
Data 15 Dic 2019 07:00 - 19:30
22 Dic
TRENTO - La Domenica d'Oro
Data 22 Dic 2019 07:30 - 20:00
5 Gen
FONDO - La Ciaspolada
Data 5 Gen 2020 16:30 - 20:30

Frase del giorno

Appartengo a una generazione che ha voluto cambiare il mondo, ma che ha commesso il terribile errore di non volere cambiare prima se stessa.
José Mujica
 

Menu utente