Edizione:

Aggiornato il:21 Gennaio 15:59.

scritta banner

 
 

Ricordo don Cesare Serafini - Santa Croce Bleggio

171211 Serafini 1In memoria di don Cesare Serafini ritrovo nella chiesa di Santa Croce nel Bleggio, in assemblea di preghiera per parenti, amici e i fedeli.

SANTA CROCE NEL BLEGGIO - Sabato 09 dicembre alle ore 14.00 dalla torre campanaria della chiesa di Santa Croce nel Bleggio risuonavano i rintocchi solenni per convocare in assemblea di preghiera i parenti, gli amici e i fedeli di don Cesare Serafini. Parcheggiavano le loro auto i compagni di classe: Carlin Cornelio, Filippi Vincenzo, Paoli Benito, Pret Dario e Turrini Fortunato; altri erano impediti per malattia, il vescovo Luigi illustre compagno di classe di don Cesare inviava i saluti e il ricordo dal santuario di Loreto. Insieme con i compagni di classe si preparavano per la messa i collaboratori di don Cesare un tempo a Poia Godenzo poi a Lon, Margone e Ranzo: Sandro Lutteri, Ferrari Mario, Covi Vigilio, Lucchi Roberto, Scoz Renato, Zulberti Gianpaolo, Pelizzari Giglio, Sottovia Luigi e il nuovo parroco del luogo Toldo Maurizio. Il diacono Bellavere Ennio. La bella chiesa di Santa Croce con i dipinti di Donati accoglieva un notevole numero di persone giunte per rendere grazie al Signore per aver avuto come pastore don Cesare. Il vescovo Lauro Tisi con il suo ormai proverbiale vigore aiutava a ricordare don Cesare come uomo legato alla terra e da questa educato alla pazienza e alla concretezza del quotidiano. Veniva ricordato il fratello Giorgio deceduto da qualche anno, tanto diverso come persona, ma altrettanto amico. Noemi di Ranzo interveniva portando il saluto delle comunità ai piedi del monte Gazza. Don Renato Scoz ricordava l’importanza della famiglia Serafini a Martignano dove dal 1940 al 1953 don Leone Serafini zio di Cesare, allora Cesarino e di Giorgio era stato parroco portando a compimento strutture importanti come la chiesa parrocchiale, la scuola materna. Martignano ha dedicato una via a don Serafini, ha intitolato a suo nome la scuola materna e una lapide con medaglione di marmo sulla facciata della chiesa è lì a memoria perenne del zelante sacerdote. Il coro di Ranzo accompagnava i canti insieme con il coro di Santa Croce per concludere con la suggestiva Ave Maria. Poi la sepoltura nel cimitero insieme con i cari parenti. Il sole inondava il Bleggio e il Lomaso, la corona delle montagne come il Valandro, il Casale, la Serra facevano a cornice suggestiva alla cerimonia. Di fronte si vedevano i paesi di Poia e Godenzo dove Cesarino aveva operato come parroco dal 1969 al 1991; sembravano salutare il loro pastore con contenuta mestizia perché la morte di un sacerdote è sempre vissuta con un senso di rendimento di grazie e di speranza.

nelle foto: la cerimonia funebre ed i giovanissimi seminaristi nella giornata della Vestizione festa dell'Immacolata nel 1956.

171211 Serafini 2171211 Serafini 3

Prossimi eventi

23Gen
23 Gen 2018 20:30 - 21:30
VEZZANO - Caffè letterario
25Gen
25 Gen 2018 20:30 - 22:30
PADERGNONE - A piedi da Pergolese a Roma
25Gen
25 Gen 2018 20:30 - 21:30
CAVEDINE - Giornata della Memoria
26Gen
26 Gen 2018 20:30 - 22:00
VEZZANO - Assemblea gruppo alpini
26Gen
26 Gen 2018 20:30 - 21:30
PADERGNONE - Che la tempesta cominci
loader

Fuori Valle

23Gen
23 Gen 2018 18:00 - 20:00
TRENTO - Film alla SAT
8Feb
8 Feb 2018 20:30 - 22:30
TRENTO - Assemblea sezione SAT Trento

Notizie Regionali e Nazionali

18 Gen 2018 - Martina Tarasco
Giovani imprenditori agricoli - Trento

Elezioni giovani imprenditori agricoli di CIA Trentino.

15 Gen 2018 - redazione
Nuovi cartelli stradali 112 - Trentino

I nuovi cartelli stradali per rammentare il numero unico emergenza 112.

15 Gen 2018 - Club Alpino Italiano
Sicurezza sulla neve - Italia

Sicuri con la neve, giornata nazionale per prevenire gli incidenti in montagna.

14 Gen 2018 - Club Alpino Italiano
Casa della Montagna per i terremotati - Firenze

La Casa della Montagna ad Amatrice.

Aggiungi il tuo -mi piace-

Frase del giorno

Quando l'ascia entrò nel bosco molti alberi dissero -almeno il manico è dei nostri-
Proverbio Turco.

Visitatori

37269615
 

Menu utente